Home » La Lituania punta allo spazio e diventa membro associato Esa

La Lituania punta allo spazio e diventa membro associato Esa

Dopo diversi anni di solide collaborazioni nel settore, la Lituania è diventata membro associato di Esa e potrà partecipare alle future missioni spaziali europee portando un ulteriore contributo.

Categorie Agenzie spaziali

Le nuove opportunità legate al settore spaziale sono fortemente basate su collaborazioni internazionali. Nel tentativo di rendere lo spazio più accessibile grazie all’innovazione, nuovi protagonisti si stanno affacciando sul settore spaziale. E’ il caso della Lituania che, grazie all’accordo siglato il 28 aprile 2021, ha deciso di puntare allo spazio diventando nuovo membro associato di Esa.

Questo accordo tra Esa e la nazione lituana si basa sui successi raggiunti nelle passate collaborazioni tra le due parti. Il documento prevede un impegno della durata di sette anni a partire dal 21 Maggio, data ufficiale di partenza dell’accordo. Il nuovo agreement conferma sia la crescita di Esa sia l’espansione del settore. Infatti, il coinvolgimento dell’agenzia europea in progetti sempre più numerosi e importanti richiede sforzi coesi provenienti da solidi protagonisti.

In un momento in cui il settore sta vivendo un’ importante crescita, Esa punta a svilupparsi e a coinvolgere anche nuove parti nei suoi progetti. Come si è visto nel recente passato, gli sforzi svilippati da diverse realtà e ben coordinati hanno portato risultati notevoli. Con l’espansione del settore, l’agenzia spaziale europea vuole riconfermare la propria posizione di leadership.

Lituania spazio Esa
Credits: Esa

Lituania nello spazio con Esa

La Lituania ha deciso di puntare sul settore spaziale. Come conseguenza di questa decisione, in accordo con Esa, è diventata membro associato dell’agenzia unendosi agli altri 22 stati membri. Aušrinė Armonaitė, ministro dell’economia e dell’innovazione, ha firmato l’accordo il 28 aprile a Vilnius.

Per circa una decade, Esa e Lituania hanno collaborato grazie a diversi accordi. L’obiettivo era quello di assicurare alla Lituania un’integrazione graduale e positiva nei progetti dell’agenzia spaziale. Inoltre, vi era il mutuo interesse nello sviluppare la capacità industriale lituana in un contesto internazionale per la crescita del paese. I risultati positivi di questi anni di accordi sono stati riconosciuti in un incontro nel gennaio 2020 con il vice-ministro Jekaterina Rojaka.

Dopo questo incontro, il precedente ministro ha sottolineato all’Esa la volontà della Lituania di ottenere lo status di membro associato dell’agenzia spaziale. In seguito all’approvazione all’unanimità di tutti gli attuali stati membri, la Lituania è diventata ufficialmente membro di Esa. Nerijus Aleksiejunas, ambasciatore della Lituania in Francia, ha commentato questo traguardo positivo:

Questo importante passo permetterà alla Lituania di applicare il proprio impegno nell’innovazione, nello sviluppo di tecnologie e nella ricerca. Ci saranno moltissime nuove opportunità per gli scienziati e centri di ricerca lituani per sviluppare progetti in ambito spaziale con le più importanti aziende europee.

Nerijus Aleksiejunas
Lituania spazio Esa
Credits: Esa

L’esperienza della Lituania nel settore spaziale

La Lituania ha un solido passato nelle attività spaziali. Scienziati e ingegneri lituani hanno partecipato in prima linea alle attività spaziali sovietiche. Infatti, hanno sviluppato importanti elementi per missioni su Marte, il progetto Buran e lander lunari. La Lituania ha avuto un ruolo importante anche nella ricerca e nello sviluppo della stazioni Salyut e Mir.

Negli anni 90, l’esperienza guadagnata ha portato la Lituania a collaborare con Nasa ed Esa. In particolare, gli astronomi lituani hanno contribuito alle missioni Hipparcos, Soho e Gaia. In questi progetti, il loro contributo è stato rilevante per sviluppare sistemi fotometrici e analisi sui sistemi stellari.

Lituania spazio Esa
L’accordo firmato. Credits: Esa

Il consolidamento definitivo del settore spaziale per questa nazione è iniziato nel 2007. In questo periodo, la Lituania ha finanziato la piattaforma nazionale per le tecnologie spaziali. In seguito, nel 2009 è nata l’associazione spaziale lituana per la gestione degli sforzi nel settore. I primi due nano-satelliti (LituanicaSAT-1 and LitSat-1) costruiti in Lituania hanno volato nel gennaio 2014 verso la ISS. Infine, il coinvolgimento della nazione nel programma 2016-20 di ricerca e sviluppo nel settore aerospaziale ha dato l’opportunità all’economia spaziale lituana di crescere ulteriormente.

La Lituania ha dimostrato sviluppi e progressi positivi nel programma spaziale sin dalle prime collaborazioni. Per questo motivo, potrà consolidare questa crescita grazie al nuovo status di paese membro dell’Esa. Poter collaborare con un’ulteriore nazione che ha già dimostrato importanti risultati nel settore spaziale è un valore aggiunto per tutti i membri dell’agenzia europea.

Lascia un commento