Home » L’iniziativa dell’Agenzia Spaziale Italiana ti porta sulla Luna con Artemis

L’iniziativa dell’Agenzia Spaziale Italiana ti porta sulla Luna con Artemis

Categorie Agenzie spaziali

In seguito alle notizie positive relative ad Artemis, l’Agenzia Spaziale Italiana ha avviato un’ interessante proposta per coinvolgere i cittadini nell’esplorazione lunare; se sei una persona creativa e interessata alla Luna, è il tuo momento per avvicinarti alle missioni spaziali. Tramite questa iniziativa potrai portare il tuo contributo sulla Luna durante la prima missione del programma Artemis. Nasa e altri partner internazionali stanno sviluppando questo programma che ambisce allo sbarco del prossimo uomo e della prima donna sulla Luna nel 2024.

Le recenti notizie hanno aumentato l’entusiasmo degli appassionati per Artemis. Infatti, recentemente la Nasa ha nominato gli astronauti americani che sbarcheranno e saranno protagonisti del ritorno sulla Luna. Ma c’è dell’altro. Infatti, Nasa e gli altri partner internazionali hanno siglato un primo accordo di cooperazione internazionale per il programma di ritorno sulla Luna. I partner coinvolti sono Italia, Australia, Canada, Giappone, Lussemburgo, Emirati Arabi e Regno Unito. Per questi motivi, l’Italia ha acquisito un ruolo rilevante che permette al nostro paese di essere protagonista nella riconquista della Luna.

Porta la tua creatività sulla Luna con Artemis tramite l’iniziativa di Asi

L’Agenzia spaziale italiana vuole celebrare questo momento chiave. Pertanto, ha rilasciato un’iniziativa che vede protagonisti i cittadini. È possibile fornire immagini, disegni, pensieri, canzoni e poesie che verranno poi inviate in orbita lunare con la prima missione Artemis. Le proposte saranno trasportate mediante un supporto digitale. Per inviare il materiale, è necessario completare questo FORM entro e non oltre il 20 Gennaio 2021. Ognuno può fornire al massimo un contributo che deve rispettare le limitazioni segnalate direttamente dall’Agenzia Spaziale Italiana in questo link. Il partecipante deve caricare la proposta, il proprio nome e cognome, il titolo relativo all’idea e la dichiarazione sul diritto d’autore reperibile qui.

Tutti i cittadini italiani maggiorenni e minorenni possono partecipare. Tuttavia per i secondi, un genitore deve inviare la proposta indicando il nome dell’ideatore. Gli studenti possono essere coinvolti nell’iniziativa in diversi modi: singolarmente/in gruppi tramite docente, oppure tramite un’intera scuola presente sul territorio nazionale.

iniziativa luna artemis
Credits: Nasa

Italia sempre più protagonista nel settore spaziale

L’agenzia spaziale italiana inizia quindi a scaldare i motori. La riconquista della Luna è senza dubbio l’impresa spaziale più prestigiosa alla quale ha partecipato. Con questa iniziativa divulgativa, l’Asi vuole coinvolgere i cittadini in questo percorso e mandare un messaggio forte e chiaro. Nel settore spaziale l’Italia c’è ed è protagonista. Sempre di più le missioni spaziali sono parte integrante dell’industria italiana. Lavorare in prima linea al programma è sinonimo di essere parte attiva della nuova era di conquista dello spazio.

Una simile opportunità promuove la continuità al lavoro effettuato dall’Italia negli ultimi vent’anni. L’esperienza maturata nella realizzazione di moduli orbitali ha permesso di acquisire un ruolo di rilievo. Gli accordi per Artemis hanno confermato ancora una volta questa evidenza. La Nasa è consapevole dell’esperienza del nostro paese nelle missioni spaziali. Dunque, non ha esitato nel definire una accordo per tornare sulla Luna con uno sforzo diviso tra più partner.

Il 2020 è stato un anno difficile per via della pandemia che ha colpito il mondo. Concludere un’ annata difficile con notizie positive rappresenta una solida base per il futuro del programma spaziale. Con queste premesse, il coinvolgimento di appassionati e cittadini è doveroso al fine di ricordare che un paese che investe nella scienza è un paese che investe sul futuro. Le imprese che verranno compiute nel programma lunare saranno fondamentali per lo sviluppo delle tecnologie e per il futuro dell’uomo.

Lascia un commento