Home » WI-FI sulla Luna per superare il divario digitale di Cleveland

WI-FI sulla Luna per superare il divario digitale di Cleveland

Mentre la rete 5G arriva sul pianeta Terra, il Wi-Fi sta sbarcando sulla Luna. La Nasa ha scelto la cittadina di Cleveland per valutare la fattibilità su Artemis

Categorie SpaceMix

Uno studio della NASA rivela come una rete Wi-Fi potrebbe avere un grandissimo impatto positivo su tutte le comunità che ancora non dispongono di internet affidabile sulla Terra. Per valutare come potrebbe apparire una rete del genere sulla luna, il team Compass del Glenn Research Center della NASA ha valutato come una rete terrestre potrebbe funzionare in un quartiere di Cleveland.  Con l’obiettivo di fornire internet al futuro campo base di Artemide, vicino il Polo Sud della Luna, il Compass Lab ha scelto i quartieri con dimensioni simili.

Wi-Fi

Wi-Fi, Internet e Cleveland

Nello stesso periodo, la Greater Cleveland Partnership, si è messa in contatto con la NASA per studiare come migliorare, nel modo più efficiente possibile, il Wi-Fi a quasi il 31% delle famiglie di Cleveland.

“Lavoriamo su veicoli spaziali tutto il giorno e il vantaggio secondario è che sviluppiamo tecnologie che tornano qui sulla terra”

Steve Oleson, capo del team Compass

Lo studio ha portato ad una conclusione. Si potrebbero collegare i router Wi-Fi a circa 20.000 lampioni o altri pali delle utenze. Lasciando un distanziamento tra i router a non più di 100 metri di distanza. Una casa di quattro persone potrebbe ottenere una velocità di download di circa 7,5 megabit al secondo (Mbps).

Questo approccio, che hanno chiamato “a rete mesh”, è stato proposto anche per il campo base di Artemis. Questo campo base, che dovrebbe essere costruito entro la fine del decennio, sarà unico nel suo genere.
L’approccio con le reti mesh non è nuovo: una tecnologia simile è stata utilizzata in precedenza su piccola scala in alcune città come Brooklyn a New York.

“Tale servizio consentirebbe agli utenti l’accesso di base a Internet per svolgere compiti scolastici, operazioni bancarie, acquisti e fare ricerche su internet. Non sarebbe sufficiente, invece, per lo streaming con video 4K o giochi online”, ha dichiarato Oleson.

Artemis
Logo del programma Artemis

Programma Artemis

Il programma Artemis, presentato lo scorso anno, mira a far sbarcare le persone sulla luna per la prima volta dal 1972 . Il piano è di lanciare una missione senza equipaggio intorno alla luna entro il 2022, seguita da un sorvolo lunare con equipaggio nel 2023, quindi un atterraggio lunare nel 2024. 

Lo studio, condotto dal Compass Lab della NASA, è importante perché l’equipaggio, i rover, gli strumenti scientifici e le attrezzature minerarie avranno bisogno di collegamenti affidabili per la comunicazione con un campo base lunare (come Artemis) e infine con la Terra.

La NASA ha riferito nel comunicato stampa che la disuguaglianza digitale e la mancanza di accesso a servizi Internet adeguati sono una preoccupazione socioeconomica negli Stati Uniti, che è stata aggravata dalla pandemia di COVID-19

Da Cleveland alla Luna!

La città di Cleveland ha recentemente stanziato 20 milioni di dollari in fondi all’American Rescues Plan per affrontare l’espansione della banda larga. Anche la contea di Cuyahoga, dove si trova Cleveland, ha fatto delle proposte, chiedendo alle aziende soluzioni di accesso a Internet a prezzi accessibili in tutta la contea.

“Se riescono a costruire quella rete sulla luna, sento che dovremmo essere in grado di costruirla anche qui!”

Catherine Tkachyk, chief innovation and performance officer della contea di Cuyahoga

Sebbene sia ancora concettuale in questa fase, il team della NASA spera che lo studio del Wi-Fi possa eventualmente aiutare le comunità svantaggiate nelle città degli Stati Uniti e fornire loro un accesso affidabile a Internet.

Lascia un commento