Home » È morto a 97 anni Chuck Yeager, primo pilota a superare il muro del suono

È morto a 97 anni Chuck Yeager, primo pilota a superare il muro del suono

Categorie Aviazione · SpaceMix

È morto all’età di 97 anni il pilota statunitense Chuck Yeager. Fu il primo uomo a superare il muro del suono, riuscendo a volare a una velocità superiore ai 1225 chilometri orari. È riuscito a raggiungere questo traguardo il 14 ottobre 1947, pilotando l’aereo sperimentale Bell X-1. Dopo Scott Crossfield, primo uomo a volare oltre Mach 2 nel 1953, Chuck Yeager ha inoltre stabilito un nuovo record. Infatti, ha raggiunto un numero di Mach pari a 2.44.

Chi è Chuck Yeager

Charles Elwood Yeager, oltre a essere stato un famoso pilota collaudatore, ha avuto anche il ruolo di maggior generale della United States Air Force ed è stato uno dei più importanti aviatori statunitensi. La sua carriera inizia durante la seconda guerra mondiale, quando si arruola come aviere nell’United States Army Air Forces (USAAF) e diventa un meccanico d’aerei. Grazie al suo talento naturale come pilota e alla vista di 20/10, ebbe la possibilità di frequentare il corso di addestramento al volo, nonostante la sua età non rientrasse nei criteri di reclutamento. Una volta superato il corso diventò pilota da caccia su P-51 Mustang e in una sola missione aerea riuscì ad abbattere addirittura cinque caccia tedeschi. Dopo la guerra rimase nella United States Air Force, diventando pilota collaudatore e superando le selezioni per pilotare l’aereo a reazione Bell X-1.

Rompere il muro del suono

In quegli anni gli venne assegnato uno dei compiti più difficile per quei tempi: rompere il muro del suono. I velivoli utilizzati, infatti, erano dotati di grande potenza, ma dal punto di vista aerodinamico non erano in grado di affrontare elevate velocità di volo. Raggiunte velocità prossime a quella del suono diventavano ingovernabili o rischiavano di distruggersi in volo proprio come se andassero a sbattere contro una superficie. Da questo comportamento deriva l’espressione “muro del suono”.

morto chuck yeager

L’aereo con il quale Chuck Yeager riuscì ad abbattere il muro del suono era un Bell X-1. Questo venne studiato e progettato in molti anni in modo tale da possedere le caratteristiche aerodinamiche adatte a volare a velocità superiori a quella del suono. Il volo sperimentale ebbe luogo il 14 ottobre del 1947, sopra il deserto del Mojave, in California. Fu un successo assoluto: a soli 24 anni, Yeager raggiunse la velocità massima in volo di 1225 chilometri orari. Nonostante avesse superato la velocità del suono, riuscì a mantenere stabile l’aereo a una quota di 13700 metri.

I risultati ottenuti da Chuck Yeager

Questo fu uno dei risultati più importanti nel mondo dell’aeronautica: per la prima volta un aereo aveva sopportato le forti sollecitazioni dovute alla velocità così alta. In questo modo, oltre ad aver potuto sperimentare il volo a una velocità superiore a quella del suono, si ottennero dati importanti per lo sviluppo aeronautico e spaziale.

morto chuck yeager

Questa fu solo la prima delle operazioni in volo di Chuck Yeager. Infatti, qualche anno dopo raggiunse un numero di Mach superiore a due (circa due volte e mezzo la velocità del suono), battendo il precedente record. Inoltre, ottenne il ruolo di istruttore degli astronauti delle prime capsule Mercury della Nasa. Poiché non aveva i titoli di studio necessari, non volò mai nello spazio, ma le sue imprese rimasero ugualmente fondamentali nel mondo dell’aeronautica. A tal proposito, il film, “The right stuff” racconta le sue avventure in volo ed è dedicato proprio ai progressi aeronautici e spaziali.

Lascia un commento