Home » Hubble non funziona da una settimana: già falliti tre tentativi di ripristino

Hubble non funziona da una settimana: già falliti tre tentativi di ripristino

Il telescopio spaziale Hubble da qualche giorno non funziona. La NASA è al lavoro per risolvere il problema ma al momento senza risultati

Categorie SpaceMix

Il telescopio spaziale più famoso mai mandato in orbita è attualmente offline: Hubble non funziona da una settimana a causa di un problema informatico e alla NASA non riescono ancora a ripristinarlo, nonostante i 3 tentativi effettuati.

Foto del telescopio Hubble scattata dagli astronauti sullo Shuttle Atlantis dopo una missione di ripristino (Wikipedia)

Il guasto di Hubble

Con un comunicato del 16 Giugno, la NASA ha fatto sapere che tre giorni prima, il 13, il telescopio spaziale Hubble aveva smesso di funzionare. Stando a questo primo report, il problema dovrebbe riguardare la memoria di un computer facente parte del payload di Hubble. In particolare il guasto dovrebbe interessare una memoria. Per questo motivo, già il 14 Giugno, si è tentato di attivare uno dei tre moduli di backup per riattivare il computer.

Lo strumento danneggiato, un NSSC-1 (NASA Standard Spacecraft Computer-1) è un computer degli anni 80 ed ha lo scopo di gestire e coordinare tutte le strumentazioni scientifiche a bordo del telescopio ed è quindi indispensabile per il buon funzionamento dei Hubble stesso. Per questo, a seguito del guasto tutti gli strumenti sono stati messi automaticamente in safe mode.

Come mai Hubble non funziona ancora? I problemi del ripristino

Il computer danneggiato, è in grado di funzionare su una sola delle 4 memorie da 64K disponibili. Fino ad oggi è stata utilizzata soltanto quella principale, la quale adesso è soggetta a questo guasto. Il personale tecnico del Goddard Space Flight Center di Greenbelt (Maryland) ha tentato svariate volte di attivare una delle tre memorie di backup ma questa non risponde. In aggiunta, si è tentato di svolgere un ripristino del computer insieme alla memoria danneggiata e a quella di backup, ma neanche questo tentativo è andato a buon fine.

Attualmente la NASA non ha rilasciato informazioni su quali saranno i prossimi passi e quando saranno svolti ulteriori tentativi.

Il telescopio spaziale Hubble

Hubble è uno degli avamposti spaziali più avanzati mai spediti in orbita. Lanciato nel 1990, è in funzione da più di 30 anni.

Nonostante ci abbia regalato scatti eccezionali e dall’enorme peso scientifico, sin dagli albori della sua vita operativa Hubble non è stato esente da problemi di funzionamento. Già nelle prime settimane, il telescopio non ha potuto regalarci le immagini tanto desiderate a causa di un problema al suo specchio principale (dal diametro di 2,4 metri) per il quale è stata necessaria una operazione di ripristino avvenuta nel 1993 durante una missione di manutenzione già programmata.

Gli astronauti Musgrave e Hoffman installano le ottiche correttive durante la SM1 (Wikipedia)

Anche di recente, Hubble ha perso delle settimane di lavoro a causa di malfunzionamenti. Nell’ottobre del 2018, un guasto al giroscopio ha costretto il telescopio a tre settimane di safe mode, una pausa anche più lunga di quella che sta affrontando in questi giorni.

Lo scorso Marzo, a causa di un bug in un software appena installato, il telescopio è rimasto alcuni giorni in safe mode.

Sperando che anche questa volta la situazione si risolva per il meglio, seguiranno aggiornamenti.

Lascia un commento