Una scatola di Pop Corn? Un croccantino al caramello? Una galletta di riso? Nulla di tutto ciò! Quella che vedete in questa foto è l’ immagine più dettagliata di sempre della superficie del Sole.

L’autore di questa meraviglia è il Daniel K Inouye Solar Telescope (DKIST), un telescopio operativo alle Hawaii situato sulla cima del vulcano Haleakalā (3000 metri) nell’isola di Maui. L’ingrandimento è tale che la foto mostra quello che si vedrebbe a soli 30 km di distanza dalla superficie.

La sua lente principale ha un diametro di 4m che lo rende il telescopio solare più grande del pianeta. L’osservatorio ha lo scopo di fornire agli scienziati una visione più completa delle emissioni energetiche della nostra stella al fine di poterle prevedere in maniera più puntuale. I campi magnetici generati e le particelle emesse, infatti, sono spesso la causa di danneggiamenti ai satelliti e di disturbi alle comunicazioni radio.

Tornando all’immagine, questa mostra la turbolenta superficie del Sole organizzata in un sistema di varie singole strutture cellulari. Queste hanno la dimensione del Texas e sono formate da flussi convettivi di gas e plasma ad alta temperatura. Potremmo definirle come delle enormi bolle di plasma generate dal ribollire dell’attività interna della nostra stella.

È un periodo molto florido per lo studio del Sole. Il telescopio DIKST sarà presto affiancato dal telescopio spaziale Solar Orbiter che sarà lanciato proprio la prossima settimana da Cape Canaveral (ve ne avevamo parlato qui) e dal Parker Solar Probe che NASA ha lanciato nel 2018.