Quanti di voi non hanno mai sognato di creare un razzo con le proprie mani e di farlo decollare? Sicuramente moltissimi; beh, amanti dell’aerospazio, che siate laureati del settore, studenti o semplicemente degli appassionati, UniNa Rocket è l’evento che fa per voi. Organizzato dall’associazione EUROAVIA Napoli sotto forma di workshop riguardante l’ingegneria aerospaziale, UniNa Rocket si svolgerà in quattro giornate durante il mese di aprile e si soffermerà, in particolar modo, sulla missilistica.

Alla prima giornata, in cui terrà luogo una lezione di teoria base, seguiranno tre giorni nei quali si svolgerà una competizione che vedrà affrontarsi cinque team da sei persone ciascuno con l’obiettivo di creare un razzomodello con le migliori prestazioni possibili (maggior apogeo, velocità e accelerazione). In questo modo, i 30 partecipanti avranno la possibilità di mostrare le loro hard e soft skills.

Il programma ufficiale dell’evento

L'evento, unico nel suo genere, riunirà a Napoli numerosi appassionati del settore aerospaziale con l'obiettivo di approfondire il tema della missilistica tramite la progettazione e costruzione di razzomodelli.
Programma dell’evento. Credits: EUROAVIA Napoli

07/4/2018Introduzione all’evento e ai nostri sponsor, con un probabile intervento del professor Savino, del Dipartimento di Ingegneria Aerospaziale della “Federico II” di Napoli. Lezione di teoria base sulla missilistica: analisi aerodinamica, stabilità, traiettoria e alcuni suggerimenti sui motori, hardware e programmazione.

13/4/2018Modellizzazione virtuale dei razzi, dimensionandone le parti e calcolandone i parametri di movimento (traiettoria, velocità e accelerazione).

14/4/2018Creazione vera e propria dei modelli virtuali: le squadre riceveranno i materiali per creare il razzo, seguendo il progetto precedentemente fatto; i membri del direttivo locale supervisioneranno l’intera procedura.

15/4/2018Lancio dei modelli sul campo di volo “La Selva” di Vitulazio (sotto intervento di Pietro Napolitano).

EUROAVIA, l’Associazione Europea degli Studenti di Ingegneria Aerospaziale 

EUROAVIA (European Association of Aerospace Students), fondata nel 1959, è un’associazione non politica e senza scopo di lucro che ha come obiettivi avvicinare gli studenti aerospaziali al mondo del lavoro tramite attività in stretto contatto con l’industria e le aziende del settore, e fomentare la cooperazione europea nell’ambito aerospaziale. Attualmente conta con più di 2000 membri distribuiti in 19 paesi europei.

EUROAVIA Napoli “Umberto Nobile”

L'evento, unico nel suo genere, riunirà a Napoli numerosi appassionati del settore aerospaziale con l'obiettivo di approfondire il tema della missilistica tramite la progettazione e costruzione di razzomodelli.
Logo di EUROAVIA Napoli “Umberto Nobile”. Credits: EUROAVIA Napoli

EUROAVIA Napoli “Umberto Nobile” (nata nel 1991 e dedicata poi al generale Nobile nel 2003) è una delle società affiliate di EUROAVIA. È stata fondata grazie al Prof. Luigi Gerardo Napolitano, pioniere della microgravità, ingegnere meccanico e aeronautico, direttore dell’Istituto di Aerodinamica dell’Università degli studi di Napoli “Federico II”. La città campana, conta così, una piazza comune dove studenti e non, possono migliorare la propria formazione tecnica e culturale grazie alle numerose iniziative che hanno luogo ogni anno, orientate, sopratutto, a creare una forte sinergia tra ambiente accademico e imprenditoriale/lavorativo.

Attualmente, EUROAVIA Napoli vede un direttivo ufficiale di 9 persone: Gianmarco Valletta (Presidente&Webmaster), Mariangela Giannattasio (Segretario), Luigi Avallone (Tesoriere), Dario Dave De Lorenzo (International Contact Member), Fulvio Petti (International Editor Member), Castrese Di Guida (Webmaster), Riccardo Guida (Executive Member), Claudio Vela (Executive Member) e Mariarosaria Milo (Executive Member).

Riguardo UniNa Rocket, Gianmarco Valletta, presidente di EUROAVIA Napoli, ha dichiarato:

“UniNa Rocket rappresenta, per Napoli, il primo Workshop incentrato interamente sui razzi. Siamo felici e onorati della risposta più che positiva arrivata dall’Università degli Studi di Napoli “Federico II” (ringraziamo, in particolar modo, il Prof. Raffaele Savino e il Prof. Antonio Moccia) e dai nostri partner “storici” (Aeropolis e Center for Near Space). Questo evento fornirà, agli studenti, la possibilità di mettere in pratica le loro conoscenze sull’aerospazio prima della laurea e di provare il “brivido alla Elon Musk” del decollo del loro modello. Concludo con il motto del nostro evento: WE THRUST IN UNINA ROCKET (Non temete, non è scritto male, è un gioco di parole)”