Torino e il Piemonte si confermano territori strategici per il comparto produttivo aerospaziale del Paese, anche grazie al rinnovo della collaborazione tra il Politecnico di Torino e Thales Alenia Space Italia siglato dal Rettore Marco Gilli e dall’Amministratore Delegato Donato Amoroso.

Thales_Alenia_Space_logo
wikipedia.org

È stata così confermata la volontà dell’Ateneo e di Thales Alenia Space Italia di proseguire per altri cinque anni la collaborazione strategica che ha portato a risultati concreti negli anni passati, promuovendo progetti di ricerca comuni e iniziative di formazione congiunte su temi di frontiera, anche sulla scorta delle iniziative già in corso nel Distretto Aerospaziale del Piemonte.

Come già in passato, anche nel prossimo quinquennio le attività comuni si rivolgeranno prevalentemente all’esplorazione spaziale, così come alla meccatronica e alla robotica applicate allo spazio e alle telecomunicazioni. La collaborazione è prevista soprattutto sulle attività di didattica e formazione, in particolar modo nei settori dell’esplorazione spaziale e delle sue applicazioni, allo scopo di rendere disponibili al contesto produttivo operatori altamente qualificati. Saranno quindi attivati progetti per tesi di laurea, tirocini, master e dottorati di ricerca proprio in questo campo (come ad esempio il Master Internazionale SEEDS – SpacE Exploration and Development Systems, istituito nel 2005 e ancora attivo).

Dal lato delle attività di ricerca, Thales Alenia Space Italia intende avvalersi delle risorse qualificate del Politecnico di Torino, grazie all’affidamento di attività di ricerca a vari livelli.

L’accordo prevede la generazione di idee, studi di pre-fattibilità, progetti di ricerca svolti in collaborazione e finanziati anche da agenzie spaziali ed organizzazioni di ricerca nazionali ed internazionali, oltre ai bandi della Commissione Europea. La collaborazione permetterà inoltre di approfondire le attività congiunte programmate  nell’ambito del recente bando della Regione Piemonte sulla Fabbrica Intelligente, in particolare nel campo dell’Additive Manufacturing e in quello delle strutture multifunzionali e il progetto proposto dalla Conferenza delle Regioni in ambito Space Economy (STARS), relativo a uno “Space Tug” multi-missione per Manutenzione, Trasporto, Assemblaggio e Recupero di Satelliti in orbita (prosecuzione applicativa del progetto SAPERE/STRONG, attualmente in corso con finanziamenti del MIUR). Infine, Politecnico e Thales Alenia Space Italia, in collaborazione con ASI, proporranno alla Regione Piemonte il completamento degli sviluppi tecnologici per l’Esplorazione Spaziale iniziati con i progetti STEPS e STEPS 2.

Per il Rettore del Politecnico Marco Gilli la firma dell’accordo rappresenta un risultato importante: “La prosecuzione di una collaborazione a lungo termine e su tematiche di ampio respiro in un settore strategico come quello aerospaziale rappresenta uno stimolo forte, per il nostro Ateneo e per l’intero territorio piemontese, a lavorare in questo comparto. Potremo così approfondire progetti e ambiti di lavoro comune con Thales Alenia Space già esistenti da anni, riconosciuti a livello internazionale e che hanno già prodotto importanti risultati sia nel campo della formazione sia, soprattutto, in quello della ricerca”.

“Il rinnovo di questa collaborazione con il Politecnico – ha commentato Donato AmorosoAmministratore Delegato di Thales Alenia Space Italia- sottolinea il ruolo sempre più attivo della nostra azienda nel promuovere iniziative a sostegno dell’innovazione, in sinergia con le imprese e le università, favorendo la crescita occupazionale e la formazione specialistica dei giovani, ma è anche frutto della perfetta relazione tra la nostra realtà industriale ad alto  livello produttivo e il territorio piemontese.”