SEGUICI SU:

DELLO STESSO AUTORE

INSTAGRAM

CORRELATI

Tianwen 1: la missione cinese verso Marte

Il nome

Il 24 Aprile in Cina si celebra la Giornata dello Spazio. Quest’ anno, durante le celebrazioni per questa ricorrenza, la CNSA (agenzia spaziale cinese) ha annunciato il nome e il logo delle sua prossima missione verso Marte: Tianwen 1. Nelle scorse settimane la missione era stata chiamata anche da noi nei nostri articoli di aggiornamento sul Coronavirus Huoxing 1 (come il nome del pianeta rosso in cinese), ma insieme alla presentazione del logo è stato possibile rendere noto anche il nome ufficiale.

Il nome è ispirato ad una poesia di Qu Yuan e può essere tradotto letteralmente come “domande sull’ aldilà”. Come riporta il media cinese Xinhua: “Qu Yuan in questa poesia pone una serie di domande riguardanti il cielo, le stelle e i fenomeni naturali, le leggende e la realtà, mostrando i propri dubbi riguardo ad alcuni concetti tradizionali e dimostrando il suo spirito di ricerca della verità”.

Il logo della missione a forma di C, in onore proprio del paese del dragone

La missione cinese su marte: Tianwen 1

La missione dovrebbe partire il prossimo Luglio e i dettagli in merito, seppur pochi sono senza dubbio interessanti. In particolare si parla di una missione che porterà su Marte tre diversi mezzi: un satellite orbitante, un lander ed un rover, ciascuno con specifici task.

L’ orbiter sarà equipaggiato con una camera ad alta risoluzione, una a media risoluzione, un radar, uno spettrometro, un magnetometro ed un analizzatore di particelle. Questa è la seconda volta che la Cina prova a mettere in orbita una sonda intorno al pianeta rosso: lo Yinghuo-1, lanciato nel 2011 non ha mai lasciato l’ orbita terrestre. Se questa parte di missione dovesse riuscire, la Cina diventerebbe il quinto o sesto paese a mettere in orbita un satellite intorno a Marte (dipenderà dalla riuscita della missione degli Emirati Arabi in partenza in quelle stesse settimane).

Il rover, il cui nome sarà scelto con un sondaggio pubblico, avrà un peso di 240 kg. La durata della sua missione è di circa 90 giorni terrestri ma potrebbe essere estesa. Tra i suoi compiti ci saranno l’ analisi del suolo e del clima marziano.

Il lanciatore della missione sarà il razzo Long March 5B i cui test sono andati avanti anche durante il lock- down per il Covid 19 e il sito di lancio prescelto dovrebbe essere quello di Wenchang . Il test definitivo del razzo dovrebbe avvenire nel mese di Maggio e la sua riuscita sancirà se la missione sarà pronta a partire nella finestra di fine Luglio-inizio Agosto.

La missione dovrebbe raggiungere il pianeta rosso nel Febbraio del 2021 in tempo per festeggiare il centesimo anniversario del Partito Comunista Cinese. Non è ancora certo però, se il rover e il lander saranno fatti atterrare subito o se seguirà prima una fase di studio del sito di atterraggio attraverso gli strumenti dell’ orbiter.

Fonte: space.com, spacenews.com

Grazie per essere arrivato fin qui

Per garantire lo standard di informazione che amiamo abbiamo dato la possibilità ai nostri lettori di sostenerci, dando la possibilità di:
- leggere tutti gli articoli del network (10 siti) SENZA banner pubblicitari
- proporre ai nostri team le TEMATICHE da analizzare negli articoli

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Gianluca Pellecchiahttps://aerospacecue.it
Diplomato al Liceo Classico e laureando in ingegneria aerospaziale. Appassionato di spazio e pallacanestro, oltre che incuriosito da qualunque cosa o persona lo circondi.