Home » Starliner lanciato verso la Stazione Spaziale, senza equipaggio

Starliner lanciato verso la Stazione Spaziale, senza equipaggio

Ha preso il via il 19 maggio dal Kennedy Space Center in Florida alle 18:54 ora locale, le 00:54 in Italia

Categorie Agenzie spaziali · Missioni spaziali · Veicoli spaziali

Il CST-100 Starliner di Boeing è in orbita, diretto verso la Stazione Spaziale Internazionale dopo il lancio avvenuto giovedì 19 Maggio 2022. Il veicolo spaziale di prossima generazione su un razzo Atlas V della United Launch Alliance (ULA) è impegnato in una missione progettata per testare le capacità end-to-end del sistema con equipaggio come parte del Commercial Crew Program della NASA.

Starliner è decollato sul Boeing Orbital Flight Test-2 (OFT-2) della NASA alle 6:54 p.m. EDT dallo Space Launch Complex-41 alla Cape Canaveral Space Force Station in Florida. A seguito di una bruciatura di inserimento orbitale 31 minuti dopo, Starliner era in viaggio per un rendez-vous e l’attracco con la stazione spaziale.

L’amministratore della NASA Bill Nelson afferma

Sono così orgoglioso dei team della NASA, Boeing e United Launch Alliance che hanno lavorato così duramente per vedere Starliner in viaggio verso la Stazione Spaziale Internazionale. Non vedo l’ora di un test end-to-end di successo del veicolo spaziale Starliner, che aiuterà a consentire missioni con astronauti a bordo
CST-100 Starliner illuminata dalle luci della rampa di lancio Crediti: NASA

Fasi successive al lancio

Il lancio e l’inserimento orbitale sono pietre miliari importanti per il secondo volo senza equipaggio della compagnia, portando gli Stati Uniti più vicini ad avere due sistemi di equipaggio indipendenti che volano missioni da e verso la stazione spaziale. Starliner è programmato per attraccare al porto di prua del modulo Harmony della stazione di venerdì 20 maggio. Dopo un attracco riuscito, l’equipaggio dell’Expedition 67 aprirà il portello di Starliner verso le 11:45.m di sabato 21 maggio. La copertura dell’attracco e dell’apertura del portello andrà in onda in diretta su NASA Television, l’app della NASA e il sito web dell’agenzia.

Per il test di volo, Starliner ha trasportato circa 500 libbre di carico e rifornimenti per l’equipaggio della NASA e più di 300 libbre carico di Boeing alla Stazione Spaziale Internazionale. Dopo la certificazione, le missioni nasa a bordo di Starliner porteranno fino a quattro membri dell’equipaggio alla stazione. OFT-2 fornirà dati preziosi alla NASA certificando il sistema di trasporto dell’equipaggio di Boeing per i voli regolari con gli astronauti da e per la stazione spaziale.

ULA(United Launch Alliance) ha controllato il lancio del razzo Atlas V dal suo Atlas Spaceflight Operations Center a Cape Canaveral. Mentre Starliner saliva nello spazio, Boeing comandava il veicolo spaziale dal suo centro di controllo missione presso il Kennedy Space Center della NASA in Florida. I team Boeing e ULA hanno anche fornito supporto ai controllori del Kennedy Space Center e del Colorado, rispettivamente, durante il conto alla rovescia per il lancio. I team della NASA monitoreranno le operazioni della stazione spaziale durante il volo dal Mission Control Center presso il Johnson Space Center dell’agenzia a Houston.

Starliner dovrebbe lasciare la stazione spaziale mercoledì 25 maggio, quando si sgancerà e tornerà sulla Terra, con un atterraggio nel deserto negli Stati Uniti occidentali. Il veicolo spaziale tornerà con oltre 600 libbre di carico, compresi i serbatoi riutilizzabili del sistema di ricarica dell’ossigeno all’azoto che forniscono aria respirabile ai membri dell’equipaggio della stazione. I serbatoi saranno rinnovati sulla Terra e rispediti alla stazione in un volo futuro.

Alcuni dettagli in più su Starliner

Lo Starliner è un veicolo spaziale riutilizzabile che combina una comprovata architettura di capsule, materiali e tecnologie di sottosistema con innovazioni del 21 ° secolo. L’impatto economico dello Starliner può essere visto in tutti gli Stati Uniti, con oltre 425 fornitori in 37 stati. Il sistema di aborto pusher fornisce una fuga sicura dell’equipaggio durante la fase di lancio e risalita della missione. La connessione internet wireless aiuterà con la comunicazione dell’equipaggio, l’intrattenimento e l’attracco con la Stazione Spaziale Internazionale.

Un design innovativo senza saldatura elimina i rischi strutturali delle saldature tradizionali e riduce anche i tempi di massa e di produzione. I dispositivi di addestramento sviluppati da Boeing forniscono agli equipaggi Starliner un’ampia formazione sui sistemi tecnologicamente più avanzati, collaudati e integrati. Ciò assicura che gli astronauti imparino a gestire qualsiasi situazione che potrebbe sorgere nello spazio, anche con un veicolo spaziale progettato per essere autonomo.

Oltre a un test di volo senza e con equipaggio, la NASA ha ordinato sei missioni di rotazione verso la ISS a bordo dello Starliner. La torre di accesso dell’equipaggio di Starliner è la prima nuova torre di accesso ad essere costruita lungo la costa spaziale della Florida dall’era Apollo. Lo Space Launch Complex 41 è stato utilizzato solo per veicoli spaziali non equipaggio fino a questo punto, ospitando razzi Titan a partire dal 1965 e poi l’Atlas V dal 2002. Notevoli missioni della NASA lanciate dalla rampa di lancio Starliner includono i robot Viking che sono atterrati su Marte, la navicella spaziale Voyager che ha visitato i pianeti esterni, la sonda New Horizons che ha sorvolato Plutone e il rover Curiosity che attualmente attraversa Marte.

Lascia un commento