Home » Starliner: il 30 Luglio il secondo lancio di test senza equipaggio

Starliner: il 30 Luglio il secondo lancio di test senza equipaggio

Tutto pronto per il secondo lancio di test della navicella Starliner che porterà astronauti sulla ISS nelle future missioni

Categorie Missioni spaziali · SpaceMix · Veicoli spaziali

Lo scorso 22 Luglio la NASA, al termine di una revisone, ha approvato il lancio di test della navicella Starliner di Boeing: la data ufficiale per il secondo volo senza equipaggio è il 30 Luglio!

Il test di Starliner

Il nome della missione sarà Orbital Test Flight 2 (OFT2) e come intuibile dal nome, costituirà il secondo test per la navicella Starliner di Boeing.

Il lancio sarà effettuato dal lanciatore Atlas V della United Launch Alliance ed è previsto che raggiunga la Stazione Spaziale Internazionale per attraccarvi dopo circa 24 ore dal lancio. Nei giorni scorsi, presso la ISS, sono anche state svolte le manovre utili a liberare il punto di attracco scelto per la Starliner.

Starliner riuscirà ad attraccare questa volta?

Il lancio di venerdì avverrà più di 18 mesi dopo il primo test della Starliner. Era il Dicembre 2019 e anche in quel caso un Atlas V, mandava in orbita la navicella della Boeing.

In quella occasione, però, le cose non andarono per il verso giusto. Infatti, a seguito di un problema software, la Starliner non ha potuto raggiungere la ISS in sicurezza ed ha vagato due giorni in orbita prima di tornare sulla terra.

A seguito di questo problema, il team di Boeing si è rimesso al lavoro per risolvere la situazione. Da una revisione indipendente era risultato che fossero ben 61 gli aspetti del software che necessitavano una modifica, oltre a dover migliorare 19 criticità legate ai sistemi di comunicazione. Stando alla revisione svolta dalla NASA, tutti questi problemi dovrebbero essere stati affrontati e risolti.

A confermare l’efficacia delle migliorie applicate, sono stati i test al simulatore effettuati durante la fase di revisione. Stando a queste prove, Starliner sarebbe finalmente in grado di raggiungere la ISS senza grosse difficoltà.

Possibili ostacoli al test di Starliner

Attualmente, dunque, Starliner è in cima ad Atlas V pronta ad essere lanciata in orbita.

La Starliner viene portata sul sito di lancio

Un ostacolo alla buona riuscita della missione, potrebbe essere rappresentato dal meteo. Nei giorni scorsi si è parlato di un’ alta probabilità di temporali che abbassano la probabilità di partire il 30 Luglio al 40 percento.

In caso di mal tempo, le operazioni verrebbero rimandate al 3/4 Agosto a causa di problemi di meccanica orbitale (non è possibile “centrare” correttamente la ISS da quel sito di lancio con il carburante a disposizione) e di una “operazione classificata” che impegnerà la United Launch Alliance nella giornata di Sabato 31 Luglio.

Il futuro di Starliner

Se la missione dovesse andare come previsto, si aprirebbe una stagione di grosse novità per Boeing e Starliner.

Il prossimo passo sarebbe il primo Crew Flight Test (CFT), che vedrebbe impegnati tre astronauti della NASA in un lancio verso la ISS. Boeing diventerebbe la seconda azienda privata dopo SpaceX a riuscire ad inviare astronauti sulla Stazione Spaziale Internazionale (anche se al contrario della concorrente, non userebbe un razzo di propria produzione come il Falcon 9).

Per accelerare i tempi che porteranno alla missione di test con equipaggio, questo modello della Starliner è stato aggiornato rispetto al precedente con una configurazione più adatta al trasporto di persone.

Attualmente non si conosce la data precisa per il test con umani, nè quale sarà la tabella di marcia. Stando alle dichiarazioni del manager del Commercial Crew Program NASA, il lancio dovrebbe avvenire “non più tardi di quest’anno”.

Lascia un commento