Home » Spaceship Neptune, a bordo dell’astronave a zero emissioni

Spaceship Neptune, a bordo dell’astronave a zero emissioni

Il vascello sferico pressurizzato Spaceship Neptune della Space Perspective è pronto per iniziare a trasportare passeggeri sul bordo dello spazio tra soli due brevi anni per avere l'opportunità di godere le magnifiche viste a 360° del pianeta Terra

Categorie SpaceMix · Veicoli spaziali

La principale compagnia di viaggi spaziali di Planet Earth, Space Perspective, svela il design della capsula Spaceship Neptune un nuovo veicolo per il turismo spaziale suborbitale. In attesa di un brevetto in produzione presso il campus all’avanguardia dell’azienda, vicino al centro operativo presso il Kennedy Space Center, sono state proposte le innovative caratteristiche della futura mognolfiera stratosferica.

Spaceship Neptune, una rivoluzione del turismo spaziale

Molto presto potremmo andare nello spazio attraverso un volo suborbitale tramite dei palloni spaziali osservando la curvatura terrestre e l’oscurità dello spazio. Una capsula spaziale progettata meticolosamente trasporterà i passeggeri a 100.000 piedi dalla Terra dove si potrà godere un esperienza unica dalle finestre panoramiche a 360 gradi. L’ascesa di Neptune raggiungerà picchi superiori al 99% dell’atmosfera terrestre ai margini dello spazio.

Le caratteristiche del volo suborbitale

L’astronave si solleverà in cielo grazie a SpaceBalloon, una sorta di grossa mongolfiera spinta ad idrogeno rinnovabile di 18.000.000 piedi cubi di volume quando completamente espanso. Non saranno dunque necessari razzi propulsivi e l’astronave sarà in grado di alzarsi in volo lentamente. Piuttosto che combattere la gravità, Neptune userà la galleggiabilità, riempiendo lo SpaceBalloon con gas più leggero dell’aria per salire fino al bordo dello spazio. A differenza di altri altri veicoli spaziali, in cui il compartimento con equipaggio si separa da un sistema di volo a metà della missione e si trasferisce in un altro sistema di volo, la capsula della Spaceship Neptune rimane vincolata allo SpaceBalloon per l’intero volo dal decollo allo splashdown.

Quale gas si userà per lo SpaceBalloon

Ci sarebbero due gas che potrebbero essere usati: l’elio e l’ idrogeno. Il primo però è un gas non rinnovabile in quantità estremamente limitata. L’idrogeno invece è rinnovabile ed utilizzato in tutto il mondo nelle celle a combustibile e sempre più in auto, camion e persino aerei. L’idrogeno ha dimostrato di essere un gas sicuro per l’uso nei palloni stratosferici, infatti migliaia di palloni con equipaggio umano sono stati fatti volare usando l’idrogeno sin dagli albori del volo nel 1700 senza un singolo incidente di volo registrato attribuito all’idrogeno.

La tecnologia dei palloni: già usata dalla Nasa

Il realtà l’utilizzo dei palloni per uso di missioni spaziali è stata introdotta già da decenni dal team di Space Perspective in missioni con la NASA e altre agenzie governative. I palloni stratosferici offrono un accesso a basso costo per missioni allo spazio vicino per carichi utili di quasi 4t. Questi palloni si utilizzano per condurre test di dimostrazione tecnologica, per sollevare telescopi di ricerca e indagini scientifiche in campi come l’eliofisica e la ricerca atmosferica. A seconda degli obiettivi di una missione specifica, la durata del volo in mongolfiera può durare da ore a più giorni o settimane per esposizioni a lungo termine e raccolta di dati.

Un pallone a pressione della NASA  prima del lancio da Wanaka, in Nuova Zelanda ‎Credits: NASA/Balloon Program Office‎
Un pallone a pressione della NASA prima del lancio da Wanaka, in Nuova Zelanda ‎Credits: NASA/Balloon Program Office‎

Il sistema di discesa di Spaceship Neptune

Oltre al sistema di volo primario, Neptune è dotato di un sistema di discesa di riserva. Esso si compone da quattro paracaduti situati tra la capsula e lo SpaceBalloon. Questo concetto di paracadute è stato utilizzato dalle agenzie spaziali su più di mille voli nel corso di decenni con un tasso di successo del 100%. Dopo la salita verso l’alto con una velocità di circa 19 km/h, Neptune inzierà una lenta discesa controllata rilasciando appena abbastanza gas per mantenere una velocità confortevole e completando il viaggio in circa 6 ore. Il volo risulterà sicuro e delicato, rendendo l’esperienza accessibile a chiunque sia idoneo dal punto di vista medico a volare con una compagnia aerea commerciale.

Percorso di viaggio, Credits Space perspective
Percorso di viaggio, Credits Space perspective

Cosa succede se il pallone si rompe o si apre?

Lo SpaceBalloon è una tecnologia ben collaudata che è stata pilotata dalla NASA e da altri governi oltre 1.000 volte, quindi è intrinsecamente sicura. È quello che viene tecnicamente chiamato un pallone a “pressione zero”, il che significa che c’è poca o nessuna differenza di pressione tra l’interno e l’ambiente circostante: quindi non può scoppiare. Nell’improbabile eventualità che ci sia un buco nell’involucro del pallone, scende semplicemente molto lentamente e galleggia verso un atterraggio sicuro. Inoltre, Neptune sarà dotato di un sistema di discesa di riserva tra la capsula e il pallone così da poter atterrare in sicurezza la capsula in qualsiasi momento durante il volo.

Il design della capsula

Spaceship Neptune ha unito le singolari esigenze dei viaggi spaziali in relazione a pressione, temperatura e ingegneria strutturale per la migliore esperienza dell’ utente. Il team di ingegneri di Space Perspective, assistito dagli ingegneri Siemens, ha studiato la forma ottimale della capsula prima della produzione. Delle simulazioni hanno dimostrato che la capsula arrotondata fornisce una forma più robusta per la resistenza alla pressione e lo splashdown all’interno dei numerosi ambienti che l’astronave Neptune attraversa durante il volo.

Capsula di Spaceship Neptune dall'esterno, Credits Space Perspective
Capsula di Spaceship Neptune dall’esterno, Credits Space Perspective

L’interno di Neptune

La capsula ospiterà comodamente otto explorer e un pilota. Sarà composta da nove sedili reclinabili e da finestre panoramiche a 360 gradi, ciascuna larga 0,56 metri ed alta 1,54 metri. Non mancheranno bar, connessione wi-fi e strumenti scientifici a supporto di progetti di ricerca. Piante ed erbe portate a bordo, come lavanda, basilico e rosmarino, sono utilizzate anche nella preparazione di cibi e bevande. La lounge spaziosa consentirà agli esploratori di stare in piedi e muoversi liberamente all’interno.

Spaceship Neptune, ecco come apparirebbe l’interno, Credits SpacePerspective

Turismo spaziale ma anche ricerca scientifica

Qualsiasi viaggio fuori dal pianeta rappresenta un’opportunità cruciale per raccogliere dati che possono insegnarci di più sia sullo spazio che sul pianeta Terra. L’astronave Neptune trasporterà carichi utili di ricerca su ogni volo, e non c’è nessun’altra piattaforma che raggiungerà regolarmente le altitudini di Nettuno, creando preziose opportunità di ricerca per la comunità scientifica. I voli supporteranno la ricerca innovativa nel campo dei cambiamenti climatici e della scienza dell’atmosfera superiore, migliorando al contempo le tecnologie e le tecniche spaziali.

Ma quanto costerà un viaggio su Spaceship Neptune?

I primi voli previsti per il 2024 sono esauriti. I biglietti hanno un prezzo di $ 125.000 a persona e le prenotazioni si effettuano con un deposito completamente rimborsabile a partire da $ 1.000. I clienti potranno anche prenotarli e pagarli online. Space Perspective progetterà ciascun viaggio per essere celebrativo, con ampio tempo per la contemplazione tranquilla. Neptune salirà per due ore, galleggierà al suo apogeo di 30km per due ore e scenderà dolcemente per altre due ore prima di ammarare nell’oceano dove una nave attenderà l’arrivo.

FONTI VERIFICATE

Lascia un commento