50 anni. Sono passati 50 anni da quando il gigante spaziale “Saturn V” ha portato i primi 3 esseri umani sulla Luna. Esattamente dopo 50 anni, Elon Musk, della Space X, ha presentato quello che sarà, probabilmente, il diretto discendente del Saturn: Starship.

Oggi, 11 anni fa, abbiamo lanciato la nostra prima missione di successo. A oggi, abbiamo completato 78 lanci e abbiamo sviluppato i soli razzi e veicoli spaziali di classe orbitale e riutilizzabili attualmente operativi al mondo, in grado di andare nello spazio, tornare sulla Terra e volare di nuovo

Con la consueta enfasi che lo contraddistingue, il proprietario di Tesla e Space X ha introdotto in questo modo a Boca Chica, in Texas, quella che sarà la svolta per i viaggi spaziali.

Il razzo Starship

Starship della space x
Credits: repubblica.it

Il prototipo che è stato presentato è alto 50 metri e presenta ben tre dei motori “raptor” di prossima generazione. L’obiettivo ora sarà quello di testare le capacità di lancio e di atterraggio della nave stellare, che dovrà essere dotata di un sistema completamente riutilizzabile. Come detto da Elon Musk:

Questa astronave volerà a 65.000 piedi e tornerà sulla Terra, dove atterrerà in circa uno o due mesi

Quindi, ciò che farà il super razzo sarà utilizzare i propri motori per raggiungere una quota elevata e successivo ritorno; il rientro del modello sarà quello solito utilizzato da Space X: il cosiddetto “atterraggio propulsivo“.

Qual è l’atteggiamento nei confronti di Boca Chica?

Non è da trascurare che tutte le prove hanno fatto impensierire le due dozzine di case che sono situate nelle immediate vicinanze. Ha ammesso Musk:

Penso che l’attuale pericolo per il villaggio di Boca Chica sia basso ma non è certo piccolo. Quindi probabilmente con il passare del tempo sarebbe meglio acquistare i villaggi

Questa rivelazione di Elon Musk è in contemporanea con la missione Artemis della NASA che si ritrova con un obiettivo molto simile: portare l’essere umano sulla Luna entro il 2024; secondo voi cosa accadrà? Ci sarà di nuovo una corsa alla Luna? O, questa volta, verranno unite le forze, conoscenze e tecnologie? Solo il tempo ci darà la risposta.