giovedì, 1 Ottobre, 2020

SEGUICI SU:

DELLO STESSO AUTORE

INSTAGRAM

CORRELATI

Space X: ecco il super razzo che ci riporterà sulla Luna

50 anni. Sono passati 50 anni da quando il gigante spaziale “Saturn V” ha portato i primi 3 esseri umani sulla Luna. Esattamente dopo 50 anni, Elon Musk, della Space X, ha presentato quello che sarà, probabilmente, il diretto discendente del Saturn: Starship.

Oggi, 11 anni fa, abbiamo lanciato la nostra prima missione di successo. A oggi, abbiamo completato 78 lanci e abbiamo sviluppato i soli razzi e veicoli spaziali di classe orbitale e riutilizzabili attualmente operativi al mondo, in grado di andare nello spazio, tornare sulla Terra e volare di nuovo

Con la consueta enfasi che lo contraddistingue, il proprietario di Tesla e Space X ha introdotto in questo modo a Boca Chica, in Texas, quella che sarà la svolta per i viaggi spaziali.

Il razzo Starship

Starship della space x
Credits: repubblica.it

Il prototipo che è stato presentato è alto 50 metri e presenta ben tre dei motori “raptor” di prossima generazione. L’obiettivo ora sarà quello di testare le capacità di lancio e di atterraggio della nave stellare, che dovrà essere dotata di un sistema completamente riutilizzabile. Come detto da Elon Musk:

Questa astronave volerà a 65.000 piedi e tornerà sulla Terra, dove atterrerà in circa uno o due mesi

Quindi, ciò che farà il super razzo sarà utilizzare i propri motori per raggiungere una quota elevata e successivo ritorno; il rientro del modello sarà quello solito utilizzato da Space X: il cosiddetto “atterraggio propulsivo“.

Qual è l’atteggiamento nei confronti di Boca Chica?

Non è da trascurare che tutte le prove hanno fatto impensierire le due dozzine di case che sono situate nelle immediate vicinanze. Ha ammesso Musk:

Penso che l’attuale pericolo per il villaggio di Boca Chica sia basso ma non è certo piccolo. Quindi probabilmente con il passare del tempo sarebbe meglio acquistare i villaggi

Questa rivelazione di Elon Musk è in contemporanea con la missione Artemis della NASA che si ritrova con un obiettivo molto simile: portare l’essere umano sulla Luna entro il 2024; secondo voi cosa accadrà? Ci sarà di nuovo una corsa alla Luna? O, questa volta, verranno unite le forze, conoscenze e tecnologie? Solo il tempo ci darà la risposta.

 

CUE FACT CHECKING

Grazie per essere arrivato fin qui

Per garantire lo standard di informazione che amiamo abbiamo dato la possibilità ai nostri lettori di sostenerci, dando la possibilità di:
- leggere tutti gli articoli del network (10 siti) SENZA banner pubblicitari
- proporre ai nostri team le TEMATICHE da analizzare negli articoli

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Gianmarco Vallettahttp://aerospace.closeupengineering.it
Laureato alla triennale di Ingegneria Aerospaziale presso l’Università degli Studi di Napoli - Federico II. Dopo la maturità ha svolto i più svariati lavori, da Discontinuo dei Vigili del Fuoco a Bagnino. E' apparso sul “Venerdì di Repubblica” e su "Lo Stradone" grazie alla pagina Facebook "Ingegneria del Suicidio", di cui è fondatore e ideatore.