SEGUICI SU:

DELLO STESSO AUTORE

INSTAGRAM

CORRELATI

Northrop Grumman: prima manutenzione in orbita GEO

Il Mission Extension Vehicle (MEV-1), lanciato ad Ottobre 2019 a bordo di un razzo Proton-M, ha iniziato la prima operazione di manutenzione in orbita per un satellite in fascia Geostazionaria (GEO).

Dettagli missione

La complessa missione di manutenzione orbitale ha coinvolto principalmente 3 aziende: Norhrop Grumman (costruttore del satellite Chaser), SpaceLogistcs LLC e Intelsat (colosso delle comunicazioni).

La prima missione di MEV-1 prevede il ripristino di Intelsat 901, uno dei numerosi satelliti della costellazione che stanno raggiungendo il termine vita operativa, scelto proprio a causa del residuo propellente rimasto.

Dopo essere stato lanciato dal cosmodromo di Baikonour, il controllo missione ha prima inserito MEV-1 in un’orbita di trasferimento altamente ellittica e, poi, lo ha collocato su un’orbita circolare 300 km più in alto della fascia GEO (circa 35786 km).
Il satellite Intelsat ha quindi acceso i propulsori per aumentare la propria quota fino alla zona di prossimità del Chaser, raggiunta il 5 Febbraio.

Target Vehicle and Earth
Credits: Northrop Grumman

Una volta verificata l’operatività dei sistemi e dei sensori di MEV-1, la missione si è conclusa, attraverso i nominali check-points di sicurezza, con l’aggancio dei due velivoli. Quest’ultimo avvenuto il 25 Febbraio, grazie ad un gancio inserito nel motore di apogeo di Intelsat 901.
Tra alcuni mesi MEV-1 trasferirà il satellite Intelsat 901 nella sua nuova posizione orbitale, garantendone inoltre la manutenzione in orbita GEO per i prossimi 5 anni.

Per la prima volta due satelliti commerciali hanno effettuato una manovra di aggancio in orbita, iniziando una remunerativa partership spaziale.

La manutenzione in orbita apre nuove possibilità

Questo successo inaugura una nuova fase dell’esplorazione spaziale, validando le potenzialità della manutenzione orbitale, necessaria sia per estendere la vita operativa dei satelliti, sia per trasferirli in eventuali orbite cimitero.

In passato, la progettazione di satelliti non includeva la possibilità di effettuare la manutenzione dei velivoli, limitandone la durata della vita operativa.
Inoltre la manutenzione orbitale garantirebbe un rimedio efficace al problema dei detriti, che in futuro potrebbero precludere l’utilizzo di alcune importanti fasce orbitali.

Rendering MEV-1
Credits: Northrop Grumman

Northrop Grumman lavora attualmente su una costellazione di velivoli MEV, in futuro equipaggiati con avanzate tecnologie robotiche per fornire anche riparazioni in orbita.

Per concludere, ecco le parole del presidente di SpaceLogistics LLC:

[bquote by=”Tom Wilson” other=”Presidente SpaceLogistics LLC”]Il nostro MEV-1 garantisce un’innovativa estensione della vita operativa di un satellite. Northrop Grumman, Instelsat e SpaceLogistics LLC sono i pionieri in servizi logistici spaziali sia per partner commerciali che governativi[/bquote]

Grazie per essere arrivato fin qui

Per garantire lo standard di informazione che amiamo abbiamo dato la possibilità ai nostri lettori di sostenerci, dando la possibilità di:
- leggere tutti gli articoli del network (10 siti) SENZA banner pubblicitari
- proporre ai nostri team le TEMATICHE da analizzare negli articoli

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here