Home » Perseverance si appresta a raggiungere la superficie marziana

Perseverance si appresta a raggiungere la superficie marziana

Categorie Agenzie spaziali · Missioni spaziali · Satelliti e Lander

La storica discesa di Perseverance su Marte

E’ tutto pronto per la storica conclusione del lungo viaggio del rover Perseverance. Il payload della missione Mars 2020 della NASA è pronto all’atterraggio sulla superficie del pianeta rosso. Il viaggio di Perseverance ha avuto inizio lo scorso 30 luglio 2020 ore 13:50 italiane. Il lancio è avvenuto dalla rampa 41 della base di Cape Canaveral mediante vettore Atlas V. Si tratta del quinto rover a tentare l’atterraggio sulla superficie marziana, tanto ambita nel corso degli anni dalle agenzie spaziali.

Illustrazione di Perseverance su Marte. Crediti: NASA JPL
Illustrazione di Perseverance su Marte. Crediti: NASA JPL

Possiamo riassumere un totale di 12 tentativi di atterraggio che hanno portato a solo 8 missioni effettive (senza contare l’esito odierno). Il primo tentativo ad opera russa arriva nel 1971 con Mars 3 (che arriva dopo due suoi omonimi predecessori) e non ha esito felice data l’assenza di comunicazione verificatasi. Pochi anni dopo, nel 1976, la NASA dà inizio all’era di esplorazione della superficie marziana. Infatti, nel giro di soli due mesi hanno successo le missioni Viking 1 e Viking 2. A seguire troviamo le missioni Pathfinder del 1997, i rover Opportunity e Spirit entrambi del 2004. Successivamente abbiamo il lander Phoenix del mar Boreum nel 2008, il celebre Curiosity nel 2012, e l’ultima missione cronologica di Insight (nel 2018).

Seguiamo insieme l’ammartaggio di Perseverance

Il viaggio è durato circa 6 mesi e mezzo, con il conta kilometri che ha ormai superato i 470 milioni. Siamo giunti al momento più delicato della missione, infatti, saranno proprio gli ultimi minuti a decidere le sorti di Perseverance. La parte più importante sarà quella finale, quando la capsula con a bordo il Perseverance farà il suo ingresso nell’atmosfera marziana incontrando condizioni atmosferiche difficili. A partire dalle 21.49 ora italiana avranno inizio i famosi 7 minuti di terrore. Saranno istanti pieni di tensione e saremo tutti con il nodo alla gola, solo alla fine della cosiddetta fase Entry, Descent & Landing (EDL) potremo conoscere l’epilogo finale di questo viaggio epico.

E’ possibile seguire l’atterraggio del rover Perseverance mediante il canale ufficiale NASA.

Gli aggiornamenti live

21.38 Separazione del modulo di crociera con motori, hardware e sistemi comunicazione.

21.48 Ingresso nell’atmosfera marziana a una velocità di circa 20.000 km/h.

Controllo di missione Mars 2020 dal JPL per l'atterraggio di Perseverance su Marte. Crediti: NASA JPL.
Controllo di missione Mars 2020 dal JPL per l’atterraggio di Perseverance su Marte. Crediti: NASA JPL.

21.52 Rallentamento sino a velocità di 1.512 km/h e apertura paracadute a circa 11 km di quota.

21.53 Separazione scudo termico e inizio sequenza TRN a circa 9 km di quota.

21.54 Separazione paracadute e accensione motori frenanti a circa 2,100 mt di altezza

21.55 Manovra Skycrane e atterraggio, a questo punto Perseverance è letteralmente sul suolo del pianeta Marte.

Prima immagine del rover Perseverance sul suolo marziano. Crediti: NASA.
Prima immagine del rover Perseverance sul suolo marziano. Crediti: NASA.

Si tratta del nono rover ad atterrare con successo sulla superficie di Marte. Con l’epilogo positivo della missione Mars 2020 si completa un altro tassello fondamentale dell’esplorazione marziana. Alle ore 21:55 (ora italiana) la NASA ha ricevuto il segnale di avvenuto atterraggio, sul cratere Jezero, dal nuovo abitante marziano. Da quel momento Perseverance ha l’opportunità di continuare a studiare il pianeta rosso e condurre tutte le analisi necessarie, tra le quali il rilevamento e il futuro trasporto a Terra di alcuni campioni del suolo extra-terrestre.

Lascia un commento