sabato, 16 Gennaio, 2021

SEGUICI SU:

DELLO STESSO AUTORE

INSTAGRAM

CORRELATI

Osservare il cielo notturno: consigli utili

Molti sono appassionati di astronomia e non vedono l’ora di avere un po’ di tempo libero per mettersi ad osservare il cielo notturno. In effetti osservare le stelle nel cielo di notte è sempre un’emozione davvero incredibile. Si finisce col provare una sensazione infinita, come se all’improvviso ci sentissimo davvero piccolissimi. Contemporaneamente finiamo col sentirci parte di qualcosa di straordinariamente immenso e ci percepiamo come parte integrante dell’intero universo. Insomma, osservare il cielo può essere davvero qualcosa di importante, da provare almeno una volta nella vita. Ma come fare per osservare meglio il cielo notturno e godere delle sue bellezze? Seguiamo alcuni utili consigli.

Fai attenzione alla luce artificiale

Le nuove tecnologie ci aiutano ad osservare il cielo stellato notturno. È grazie alle innovazioni tecnologiche basate sui telescopi che è possibile osservare con grande nitidezza il cielo. In effetti siamo i protagonisti di una vera e propria rivoluzione scientifica e tecnologica che sta investendo diversi campi, compreso quello dell’intrattenimento, come puoi vedere per esempio dalle recensioni che trovi su casinoonlineaams.com. Ma per essere sicuri di sfruttare al massimo le capacità consentite dai nuovi telescopi, devi fare parecchia attenzione ad allontanarti dagli ambienti in cui prevalgono le luci artificiali.

Per osservare bene il cielo devi scegliere un luogo aperto e con un’illuminazione artificiale scarsa. Inizialmente lo sguardo non si abitua subito all’oscurità, ma dopo circa mezz’ora il risultato spettacolare è garantito. Ricordati che anche i dispositivi elettronici, come per esempio lo smartphone, potrebbero compromettere la visione del cielo notturno. Quindi meglio evitare di osservarne lo schermo, sia prima che durante l’osservazione.

Utilizza le carte stellari

Serviti delle apposite carte stellari o carte celesti che ti possono essere molto utili per localizzare le stelle e le varie costellazioni. Puoi acquistare quelle che si chiamano mappe del cielo notturno. In commercio ne trovi di tanti tipi. Ci sono per esempio quelli in cui sono rappresentati i corpi celesti, alcuni in particolare o tutto il cielo.

Naturalmente scegli con accortezza quale mappa comprare, perché deve essere una carta realizzata appositamente per l’emisfero in cui vivi e si deve adattare alla latitudine a cui ti trovi. In questo modo, grazie alla mappa, puoi orientarti meglio anche vedendo la posizione delle costellazioni rispetto ai punti cardinali.

Tieni in considerazione la stella polare

Un punto di riferimento davvero significativo per orientarti nell’emisfero Nord della Terra è costituito dalla stella polare, che è la stella brillante che si trova più vicina al Polo Nord. Ma come individuare la stella polare? Per prima cosa devi partire dal localizzare la costellazione dell’Orsa Maggiore, che si chiama anche Grande Carro.

Soffermandoti su una linea immaginaria che c’è sul lato del carro, non devi fare altro che prolungarla mentalmente di circa cinque volte. In questo modo arrivi a visualizzare una stella molto luminosa, che è appunto la stella polare.

Tieni conto del fatto che la Luna si sposta

C’è poi un altro punto fondamentale di cui devi tenere conto, fra gli altri consigli che ti possono essere utili per l’osservazione del cielo notturno. Si tratta del fatto che la Luna non si trova sempre nella stessa posizione, ma essa si sposta. Infatti gli spostamenti della Luna sono dovuti al ciclo lunare diviso in fasi e della durata complessiva di circa 29 giorni.

In questo arco di tempo la Luna compie un vero e proprio ciclo e, se hai la possibilità di osservare tutti gli spostamenti, puoi notare che alla fine ritorna nella sua posizione iniziale. È un fatto importante da considerare, anche perché nel frattempo influiscono dei cambiamenti che riguardano la luminosità del satellite naturale della Terra. Infatti abbiamo per esempio la Luna nuova o possiamo avere la Luna piena.