Vorremmo tanto che questa non fosse una notizia da dover esaltare, ma la normalità, e invece, il 29 marzo 2019, ci sarà la prima passeggiata spaziale composta da sole donne, dopo tanti anni in cui il numero di astronaute è cresciuto notevolmente.

Le astronaute della NASA, Anne McClain e Christina Koch, intraprenderanno la missione extraveicolare della durata di sette ore all’esterno della Stazione Spaziale Internazionale (ISS). Grazie al supporto a terra di Mary Lawrence, che farà da direttrice principale di volo, e di Jackie Kagey, controllore principale di volo, le due astronaute potranno sostituire delle batterie fuori dalla Stazione, in quella che sarà la seconda di tre escursioni previste nell’Expedition 59.

Una prima volta per entrambe

Anne McCain è a bordo della ISS dal dicembre 2018 e il 22 marzo ha in programma la sua prima passeggiata extraveicolare insieme al collega Nick Hague. Christina Koch, invece, arriverà all’ISS niente meno che il Pi Day, cioè il 14 marzo, a bordo della Roscosmos Soyuz, e sarà il suo primo volo nello spazio. L’Expedition 59 vedrà arrivare sull’ISS l’astronauta della NASA, Hague, e il cosmonauta Alexey Ovchinin. 

McClain e Koch sono entrambe della classe di astronauti NASA del 2013, nella quale, per la prima volta, metà dei selezionati sono stati di sesso femminile. Dato che meno dell’11% delle oltre 500 persone che sono state nello spazio, erano donne, e che ci sono state solo quattro volte in cui le missioni includevano due membri femminili addestrati per le passeggiate nello spazio, è stato un bel traguardo.

La cosmonauta Svetlana Savitskaya e l’inizio di una era

La cosmonauta Svetlana Savitskaya. Credits: www.prabook.com

Svetlana Savitskaya è stata la prima donna a camminare nello spazio nel 1984, quando ha lavorato fuori dalla Stazione Spaziale Salyut 7Poco dopo, l’astronauta della NASA, Kathryn Dwyer Sullivan, prese il titolo di prima donna statunitense a intraprendere un compito extraveicolare durante la missione dello Space Shuttle Challenger.

McClain, è Maggiore dell’esercito americano e pilota, “volevo diventare un astronauta dai tempi di 3 o 4 anni”, ha detto in un’intervista video della NASA del 2015. “Mi ricordo di aver detto a mia madre in quel momento, e non ho mai deviato da quello che volevo essere. Qualcosa sull’esplorazione mi ha affascinato sin dalla giovane età”. Negli ultimi giorni è diventata “famosa” per le immagini che ha pubblicato sul suo profilo Instagram del peluche Terra, arrivato a bordo della capsula Dragon Crew.

Anne McClain insieme al peluche Terra sulla Stazione Spaziale Internazionale. Credits: Anne McClain on Twitter.

Christina Koch è un’ingegnere elettrico e lo spazio è solo l’ultima frontiera entusiasmante che ha conquistato: il suo lavoro l’ha portata in spedizioni al Polo Sud e all’Artico.

Questa passeggiata avverrà nel “Mese della Storia delle Donne”, un mese per ricordare il ruolo e l’importanza delle donne negli Stati Uniti.