Home » Leonardo decide di investire in un drone ad energia solare

Leonardo decide di investire in un drone ad energia solare

Il nuovo drone ad autonomia perpetua studiato da Leonardo funziona ad energia solare e ha elevate capacità di carico

Categorie Aviazione · SpaceEn

Il nuovo progetto di Leonardo è particolarmente ambizioso. Infatti, ha lavorato alla creazione di un drone ad autonomia perpetua che funziona grazie all’energia solare. La startup che si occuperà di portare avanti questa iniziativa è Skydweller Aero. Si tratta di una startup spagnola e statunitense con una specializzazione in velivoli a pilotaggio remoto ad energia solare. Il drone ad energia solare, che rappresenta un’innovazione nell’ambito del volo autonomo, ha già effettuato con successo il suo primo test di volo. Ad Albacete, in Spagna, il drone ha superato il test di prova necessario a validare i sistemi di controllo e i sensori. Questo progetto è nato con lo scopo di fornire un migliore servizio di sorveglianza terrestre e marittima, effettuare controlli ambientali e aiutare nelle comunicazioni. Inoltre, a seconda delle competenze che riuscirà a sviluppare potrà essere utilizzato anche in altri ambiti.

Il drone ad energia solare di Skydweller Aero

La startup spagnola e statunitense Skydweller Aero sta portando avanti il progetto di un drone che funziona ad energia solare. Si tratta di un velivolo a pilotaggio remoto che presto avrà anche le caratteristiche di volo perpetuo. Infatti, il drone riesce a rimanere in quota grazie ad un propulsore elettrico che a sua volta funziona grazie all’energia solare. La sua struttura è particolarmente leggera e complessivamente il drone ha delle caratteristiche aerodinamiche molto avanzate. Il velivolo sarà in grado di volare lentamente, con una velocità compresa tra i 40 e i 100 chilometri orari. Il fatto che la velocità non sia eccessivamente elevata rappresenta un vantaggio per quanto riguarda la qualità dei rilevamenti fatti dai sensori di bordo.

Inoltre, il drone potrà raggiungere una quota massima di circa 14000 metri. L’apertura alare arriva fino a 72 metri e la superficie delle ali è coperta da circa 270 metri quadrati di celle fotovoltaiche flessibili. Queste ultime sono fondamentali per generare la potenza elettrica necessaria al funzionamento del drone e garantire un’autonomia quasi illimitata. Il peso del velivolo è di 2500 kg e il carico utile massimo arriva fino a 400 kg.

Il progetto di Leonardo

Leonardo ha deciso di investire nel volo autonomo e ha affidato il progetto di un drone ad energia solare alla startup Skydweller Aero. L’idea di partenza si basa sull’esperienza del programma tecnologico Solar Impulse. Quest’ultimo riguarda un aeroplano ad energia solare che era riuscito a circumnavigare con successo il globo tra il 2014 e il 2016. Partendo da questo progetto, sono state apportate delle modifiche che hanno trasformato il velivolo in un drone. Il sistema sarà conforme alle leggi europee sull’esportazione e non sarà soggetto alle restrizioni ITAR. Grazie a questo potrà soddisfare le esigenze di clienti a livello globale. In particolare, Leonardo si occuperà della commercializzazione del drone in Italia, Regno Unito, Polonia e NATO.

drone energia solare
Credits: Leonardo

Per quanto riguarda il progetto, l’amministratore delegato di Leonardo, Alessandro Profumo, ha affermato:

“In qualità di investitore e partner tecnologico chiave del progetto, Leonardo potrà espandere le sue capacità nei sistemi a volo autonomo di ultima generazione – caratterizzati da aerostrutture innovative, materiali ultraleggeri e tecnologie eco-compatibili – migliorando il vantaggio competitivo dell’azienda nel settore aerospaziale per i prossimi 20 anni”

FONTI VERIFICATE

LEONARDO – Solar Powered Aircraft

Lascia un commento