Home » Last week on Mars: cosa è successo su Marte nell’ultima settimana

Last week on Mars: cosa è successo su Marte nell’ultima settimana

Ripercorriamo cosa è successo su Marte nell'ultima settimana. Notizie, foto, curiosità direttamente dal Pianeta Rosso

Categorie Agenzie spaziali

Le missioni d’esplorazione attive sul Pianeta Rosso aumentano con costanza, con partenze che avvengono regolarmente ad ogni finestra di lancio, e con esse aumentano anche le notizie: riassumiamo quindi cosa è successo su Marte nell’ultima settimana.

Di nuovo la Cina: Zhurong è su Marte

Lo scorso 14 Maggio era avvenuto il touchdown sul suolo marziano del rover cinese Zhurong nella Utopia Planitia. Qualche giorno fa la China National Space Administration (CNSA) ha pubblicato i primi due scatti provenienti dal suo rover. I due scatti mostrano, prima in bianco e nero e poi a colori, alcune parti del rover e sullo sfondo alcune zone dell’area di atterraggio.

Una delle foto scattate dal rover cinese Zhurong

Il 21 Maggio, a una settimana dall’atterraggio, il rover ha lasciato la piattaforma di atterraggio, entrando così in contatto per la prima volta col suolo marziano. Grazie all’ ausilio di una rampa (in foto), il rover ha raggiunto il suolo in maniera sicura e adesso potrà esplorare l’area circostante. I primi 90 giorni (che sono il tempo minimo di missione garantito) saranno utili per una mappatura della zona, durante questo periodo inizierà anche il suo studio dell’atmosfera e la ricerca di tracce di ghiaccio marziano.

marte ultima settimana
Il sistema di atterraggio e la rampa di discesa fotografate dal rover attraverso una fotocamera per la navigazione

La Cina preoccupa il congresso e la NASA

I grandi successi del programma spaziale Cinese, hanno generato i complimenti di tutte le agenzie spaziali al mondo. Anche la NASA, nella figura del suo direttore generale Bill Nelson, si è complimentata con la CNSA. Lo stesso Nelson però, in una dichiarazione rivolta al congresso non ha potuto evitare di esprimere le proprie preoccupazioni per il progredire del programma spaziale del Paese del Sol Levante.

In particolare, dopo aver manifestato il suo desiderio di una futura cooperazione internazionale nella conquista dello spazio, mostrando la foto del rover cinese ha detto:

È un competitor molto aggressivo, manderanno degli uomini sulla Luna. Questo dovrebbe dirci qualcosa rispetto alla nostra necessità di alzarci dalla sedia e iniziare puntare con forza sul nostro programma per l’Human Landing System

Attualmente le indiscrezioni riportate da Nelson non trovano conferme ufficiali, ma è palese che il programma Cinese appare sempre più ambizioso, giustificando così le preoccupazioni del board della NASA. Anche alla luce del recente lancio delle prime parti della sua nuova stazione spaziale.

Le immagini marziane della settimana

Chiudiamo con qualche immagine arrivata dai nostri “inviati” su Marte nell’ultima settimana. Sia i rover che gli orbiter che costellano il Pianeta Rosso, inviano centinaia di immagini ogni settimana: Meravigliando gli appassionati e incuriosendo gli scienziati di tutto il mondo.

Uno scatto curiosissimo è quello che mostra il rover Curiosity mentre si arrampica sul Mont Mercou. A scattare questa incredibile fotografia è stata la HiRISE camera del Mars Reconnaissance Orbiter della NASA. La “scalata” dura ormai da ben 7 anni, quando Curiosity ha raggiunto di piedi del Mont Mercou prima di inziare a salire e esaminare le rocce trovate sul suo percorso.

marte ultima settimana
Curiosity ripreso dal Mars Reconnaissance Orbiter

Un altro scatto incredibile che è stato raccolto in orbita marziana, ce lo regala il Trace Gas Orbiter (TGO). In questo scatto è mostrato un cratere dell’emisfero nord marziano. Ciò che rende estremamente affascinante questo scatto, è la presenza di uno strato di ghiaccio d’acqua! L’aspetto ancor più interessante è che la foto è stata scattata nei mesi estivi, quando a garantire una temperatura abbastanza bassa da non far sciogliere il ghiaccio è proprio la conformazione orografica del cratere, che impedisce al sole di scaldare lo strato ghiacciato.

marte ultima settimana
Cratere marziano fotografato dal il Trace Gas Orbiter (TGO)

Lascia un commento