mercoledì, 28 Ottobre, 2020

SEGUICI SU:

DELLO STESSO AUTORE

INSTAGRAM

CORRELATI

Il video del lago di ghiaccio visto dalla sonda Mars Express

La sonda Mars Express sorvola il Pianeta Rosso e l’ESA pubblica il video dello scenografico lago di ghiaccio presente all’interno del cratere Korolev.

A cura di Caterina Triaca

Grazie alle immagini ottenute dalla sonda Mars Express, l’European Space Agency (ESA) ha creato e condiviso sul proprio sito un filmato nel quale è possibile ammirare il lago di ghiaccio all’interno del cratere Korolev. Si tratta di uno dei crateri più belli di Marte e un incredibile lago di ghiaccio al suo interno contribuisce a rendere eccezionale il video che è stato pubblicato.

Sergei Korolev: il Capo Progettista

Il cratere deve il suo nome all’ingegnere missilistico Sergei Pavlovich Korolev (1907-1966). Korolev ha avuto una notevole importanza per quanto riguarda il volo spaziale sovietico, ottenendo l’appellativo di Capo Progettista. Sviluppò il primo razzo intercontinentale russo R7 e fu il precursore dei moderni razzi Soyuz, operativi ancora oggi. Oltre ad essere stato tra i responsabili del primo satellite artificiale mandato in orbita nel 1957, lo Sputnik 1, si occupò anche del volo spaziale umano, mandando in orbita il cosmonauta Yuri Gagarin nel 1961.

Il lago ghiaccio e il cratere Korolev

Il cratere Korolev si trova sulla superficie di Marte, vicino al polo nord marziano e in prossimità di una vasta regione di dune che è nota con il nome di Olympia Undae. Il suo diametro misura circa 82 km e al centro presenta un tumulo dello spessore di 1,5 km. È un cratere da impatto e presenta all’interno un lago di ghiaccio d’acqua durante tutto l’anno. Questa caratteristica è dovuta a un particolare fenomeno, detto “trappola fredda”: il lago di ghiaccio del cratere Korolev è contenuto nelle parti più profonde di esso e queste agiscono proprio come una trappola naturale; di conseguenza l’aria che si muove sopra al cratere raffreddandosi affonda, fino a creare uno strato freddo duraturo nel tempo.

La sonda Mars Express

Lago ghiaccio cratere Korolev
Rappresentazione della sonda Mars Express. Credits: ESA

La creazione del video è stata possibile grazie alle immagini ottenute da una videocamera ad alta risoluzione, la High Resolution Stereo Camera (HRSC), posta sonda Mars Express. Quest’ultima era stata lanciata nello spazio il 2 giugno 2003 dal Cosmodromo di Baikonur, in Kazakistan, proprio con lo scopo di studiare Marte. La sonda deve il suo nome, oltre che al tempo ridotto in cui raggiunse Marte (il Pianeta Rosso e la Terra infatti non erano così vicini da oltre 60000 anni), anche alla rapidità con cui era stata progettata e costruita. In orbita già da diciassette anni, al momento è l’unico veicolo spaziale a orbitare intorno a Marte e la sua missione è stata estesa fino al 2022. Grazie alla sequenza di immagini catturate, in questi giorni ci ha permesso di ammirare un panorama marziano mozzafiato.

Com’è stato creato il video del lago ghiaccio del cratere Korolev?

La fotocamera utilizzata, l’HRSC, permette di riprendere l’intera superficie di Marte con una risoluzione di circa 10 m (anche se in alcune zone è possibile raggiungere addirittura una risoluzione di soli 2 m) in modo da ottenere una mappatura tridimensionale completa. La telecamera è normalmente puntata verso il basso e la creazione del video è stata possibile combinando le informazioni ottenute sul cratere tramite i canali stereo di HRSC. In questo modo si è ottenuto un paesaggio tridimensionale ripreso da diverse prospettive.

Il video creato e pubblicato sul sito dell’ESA del lago di ghiaccio all’interno del cratere Korolev mostra il panorama straordinario che sarebbe possibile ammirare sorvolando il Pianeta Rosso, come una vera e propria ripresa cinematografica!

CUE FACT CHECKING

CloseupEngineering.it si impegna contro la divulgazione di fake news, perciò l’attendibilità delle informazioni riportate su spacecue.it viene preventivamente verificata tramite ricerca di altre fonti.

Grazie per essere arrivato fin qui

Per garantire lo standard di informazione che amiamo abbiamo dato la possibilità ai nostri lettori di sostenerci, dando la possibilità di:
- leggere tutti gli articoli del network (10 siti) SENZA banner pubblicitari
- proporre ai nostri team le TEMATICHE da analizzare negli articoli

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here