A cura di Lorenzo Barbato

Entro la fine del 2018, Airbus consegnerà un totale di 5 aeroplani A321 alla compagnia di volo JetBlue. Sembrerebbe una notizia come tante altre, in verità si tratta di velivoli, costruiti nello stabilimento di Mobile (in Alabama), alimentati da una miscela al 15 percento di propellente green certificato da Air BP. Il combustibile, proveniente da fonti rinnovabili, è chimicamente equivalente a quello convenzionale!

La Federal Aviation Administration (FAA) ha approvato l’uso di tali carburanti dopo averne testato le prestazioni e la sicurezza. Il rifornimento degli aeroplani, invece, è affidato alla Signature Flight Support, il fornitore di servizi di rifornimento di Airbus di Mobile.

Airbus A321 Carburante Verde
Airbus A321. Credits: airbus.com

“Signature Flight Support è fiera del proprio ruolo nel sostenere Airbus e JetBlue nel loro sforzo mirato a utilizzare carburanti sostenibili. Signature Flight Support è impegnata a ridurre il loro impatto sull’ambiente e a fornire al settore innovazioni teconologiche che possano contribuire ad uno sviluppo dei carburanti rinnovabili”, ha dichiarato Mark Johnstone, CEO di Signature Flight Support.

JetBlue riconosce che un futuro sostenibile per l’aviazione richiederà la cooperazione tra tutte le parti del settore.

“I veivoli alimentati con carburante rinnovabile rendono più solide le convizioni della JetBlue di poter aiutare a sviluppare un percorso futuro del settore.  Il nostro obiettivo è quello di fungere da pioneri nel mercatto per i carburanti rinnovabili, creando domanda e quindi supportando l’offerta. Stiamo lavorando a stretto contatto con Airbus per creare nuove infrastrutture”.

JetBlue Airbus A321. Credits: http://theflight.info

Produzione industriale di carburanti rinnovabili

A seguito delle consegne negli Stati Uniti a JetBlue, Airbus determinerà i prossimi passi verso l’offerta di questa opzione a più clienti che decideranno di acquistare gli aeroplani A321 con carburante rinnovabile provenienti dallo stabilimento di Mobile. A lungo termine, Airbus prevede di sostenere la produzione industriale di carburanti sostenibili per l’aviazione negli Stati Uniti.

In un altro impegno per la sostenibilità lungo tutto il ciclo di vita dell’aeromobile, Airbus ha anche annunciato che la sua fabbrica di Mobile ha ricevuto ufficialmente la certificazione ISO 14001. Airbus è stato il primo costruttore di aerei a ricevere la ISO 14001 per tutti i suoi siti, prodotti e servizi.

“Il nostro obiettivo è di produrre il combustibile sostenibile nella parte sudorientale degli Stati Uniti. È un’opportunità per lavorare a stretto contatto con le parti interessate per aumentare la produzione e la commercializzazione di carburanti sostenibili  per l’aviazione nella regione “ ha affermato Frederic Eychenne, Head of New Energies di Airbus. “Stiamo attivamente cercando di trasformare le idee di Airbus in opportunità per un nuovo sviluppo economico in Alabama”.

JetBlue è fortemente legata alle risorse naturali e da un ambiente sano per garantire una crescita regolare dell’azienda. La compagnia aerea è impegnata a prendere provvedimenti per affrontare l’emissione di gas serra dai suoi voli e incoraggia i suoi clienti e membri dell’equipaggio a compensare le emissioni di gas serra quando volano. La compagnia aerea è costantemente alla ricerca di modi per aumentare l’efficienza dei consumi e adottare tecnologie efficienti. Ad esempio, gli aerei JetBlue sono dotati dell’ala tipo Sharklet di Airbus, che migliora l’aerodinamica, riduce il consumo di carburante e di conseguenza le emissioni.