Home » Crew-4 tutti i dettagli della missione partita oggi: a bordo AstroSamantha

Crew-4 tutti i dettagli della missione partita oggi: a bordo AstroSamantha

Samantha Cristoforetti prenderà il posto di Matthias Maurer e continuerà a rappresentare l'Europa e a sostenere gli esperimenti europei a bordo della stazione spaziale durante la sua missione

Categorie Agenzie spaziali · Missioni spaziali · SpaceEn · SpaceMix

Gli astronauti della NASA Kjell Lindgren, Robert Hines e Jessica Watkins e l’astronauta dell’ESA (Agenzia Spaziale Europea) Samantha Cristoforetti sono in viaggio verso la Stazione Spaziale Internazionale, dopo il lancio perfetto della missione SpaceX Crew-4 dell’agenzia. Il veicolo spaziale Crew Dragon di SpaceX, chiamato Freedom dall’equipaggio, è stato lanciato in cima al razzo Falcon 9 della compagnia dal Launch Complex 39A del Kennedy Space Center in Florida alle 3:52 a.m. EDT.

Steve Stich, manager, Commercial Crew Program, Johnson Space Center della NASA a Houston ha detto

Questo è il nostro quarto volo di rotazione dell’equipaggio. Sembra che Demo-2 sia stato solo ieri, ed è emozionante essere qui. Oggi abbiamo fatto un conto alla rovescia davvero pulito: il razzo Falcon 9 è andato alla grande. Si potrebbe dire che erano entusiasti di iniziare il loro volo

Al loro arrivo alla stazione spaziale, gli astronauti della Crew4 saranno accolti dagli astronauti NASA dell’equipaggio della Expedition 67 già a bordo. Durante i sei mesi di permanenza a bordo del laboratorio di microgravità, la Crew-4 si unirà all’equipaggio dell’Expedition 67. Lo scopo è quello di condurre una serie di indagini scientifiche e di ricerca. I settori interessati riguarderanno la scienza dei materiali, le tecnologie sanitarie e la scienza delle piante per prepararsi all’esplorazione umana oltre l’orbita terrestre bassa e beneficiare della vita sulla Terra. Gli esperimenti includeranno studi sull’invecchiamento del sistema immunitario, alternative concrete di materiale organico ed effetti cardiorespiratori durante e dopo l’esposizione di lunga durata alla microgravità. Questi sono solo alcuni degli oltre 200 esperimenti scientifici e dimostrazioni tecnologiche che si svolgeranno durante la loro missione.

Crew-4 astronauti, da sinistra, Jessica Watson, specialista di missione; Bob Hines, pilota; Kjell Lindgren, comandante e Samantha Cristoforetti, specialista di missione, sono posizionati all'interno della Crew Dragon Freedom di SpaceX. L'equipaggio-4 è stato lanciato verso la Stazione Spaziale Internazionale dal Launch Complex 39A al Kennedy Space Center in Florida alle 3:52 a.m. EDT il 27 aprile 2022.
Crew-4 astronauti, da sinistra, Jessica Watson, specialista di missione; Bob Hines, pilota; Kjell Lindgren, comandante e Samantha Cristoforetti, specialista di missione, sono posizionati all’interno della Crew Dragon Freedom di SpaceX. Credito: SpaceX

Task della Crew-4

La missione Crew-4 continua gli sforzi della NASA per mantenere la leadership americana nel volo spaziale umano. Regolari missioni di rotazione commerciale dell’equipaggio di lunga durata consentono alla NASA di continuare le importanti indagini di ricerca e tecnologia che si svolgono a bordo della stazione. Tale ricerca avvantaggia le persone sulla Terra e pone le basi per la futura esplorazione della Luna e di Marte. A partire dalle missioni Artemis dell’agenzia, che includono l’atterraggio della prima donna e persona di colore sulla superficie lunare.

Lanciata insieme all’equipaggio della capsula Dragon è un’indagine che cerca di ripristinare una visione significativa per le persone che soffrono di malattie degenerative della retina come la retinite pigmentosa e la degenerazione maculare. L’esperimento Protein-Based Artificial Retina Manufacturing testa la produzione di retine artificiali o impianti retinici in microgravità, dove si prevede che la loro produzione possa essere ottimizzata.

A bordo della Crew Dragon ci sono anche camicie Smart-Tex come parte dell’indagine dell’Agenzia Spaziale Tedesca (DLR) chiamata Wireless Compose-2. Le camicie sono dotate di sensori, cablaggi e un modulo di comunicazione per trasmettere in modalità wireless i dati a una stazione base. La maglietta è progettata per monitorare l’attività cardiovascolare come la pressione sanguigna relativa. Inoltre può fornire dettagli sulla frequenza di contrazione cardiaca e sui tempi di apertura e chiusura delle valvole (qualcosa normalmente accessibile solo attraverso l’ecografia o le scansioni TC). Questi tipi di tecnologie indossabili potrebbero essere utilizzati per monitorare la salute durante una missione di esplorazione spaziale di lunga durata e potrebbero portare a un’implementazione più flessibile di questa tecnologia nelle apparecchiature di monitoraggio della salute sulla Terra.

Membri dell’equipaggio

Lindgren è comandante della navicella spaziale Dragon e della missione Crew-4. È responsabile di tutte le fasi del volo, dal lancio al rientro, e servirà come ingegnere di volo Expedition 67. Questo sarà il secondo volo spaziale di Lindgren da quando è diventato astronauta nel 2009. Nel 2015, ha trascorso 141 giorni a bordo del laboratorio orbitale come ingegnere di volo per le spedizioni 44 e 45. Certificato in medicina d’urgenza, in precedenza ha lavorato presso la NASA Johnson come chirurgo di volo.

Hines è il pilota della navicella Dragon e il secondo in comando della missione. È responsabile dei sistemi e delle prestazioni dei veicoli spaziali. A bordo della stazione, servirà come ingegnere di volo expedition 67. Questo sarà il suo primo volo dalla sua selezione come astronauta nel 2017. Hines ha prestato servizio per più di 22 anni nella U.S. Air Force come pilota collaudatore, pilota da combattimento e pilota istruttore.

Watkins è uno specialista di missione per Crew-4. Esso lavorerà a stretto contatto con il comandante e il pilota per monitorare il veicolo spaziale durante le fasi dinamiche di lancio e rientro. Come geologa, ha studiato la superficie di Marte ed è stata collaboratrice del team scientifico presso il Jet Propulsion Laboratory della NASA, in California, lavorando sul rover Curiosity del Mars Science Laboratory.

Cristoforetti fungerà anche da specialista di missione. Questo sarà il suo secondo viaggio nello spazio dopo cinque mesi nel 2015 come ingegnere di volo per le spedizioni 42 e 43. Nel 2019 è stata comandante per la 23a missione Extreme Environment Mission Operations della NASA.

FONTI VERIFICATE

Lascia un commento