Home » ArianeGroup: gli ingegneri cambiano la fine di Moonfall

ArianeGroup: gli ingegneri cambiano la fine di Moonfall

Cosa accadrebbe se la Luna fosse in rotta di collisione con la Terra? Dopo The Last Voyage, gli ingegneri di ArianeGroup amanti del cinema hanno modificato lo scenario di Moonfall, un film di Roland Emmerich

Categorie Agenzie spaziali · Spac....inema

Moonfall, diretto da Roland Emmerich, è un film apocalittico che racconta cosa accadrebbe se la Luna perdesse la sua orbita intorno alla Terra, a causa di una misteriosa forza che agisce su di essa. Avendo perso il suo moto di rotazione, il satellite è in rotta di collisione diretta verso il nostro pianeta, cosa che porterebbe alla fine della razza umana e alla distruzione totale della Terra. La Luna potrebbe un giorno schiantarsi sulla Terra? Perché questo è ciò che minaccia nel film Moonfall uscito in Francia il 09/02 scorso. Il lungometraggio di Roland Emmerich mostra la star delle notti che viene a dare un’anima all’orizzonte della terra. Ma a proposito, in realtà, è possibile uno scenario peggiore di questo tipo? Gli ingegneri della ArianeGroup hanno rassicurato gli utenti sul finale del film.

Moonfall

Rinomato per la sua propensione per gli eventi spettacolari, i film di Emmerich hanno sempre una trama semplice. Questa volta, una forza misteriosa colpisce la Luna dalla sua orbita e la manda a correre verso la Terra. L’umanità ha tre settimane per evitare l’impatto e prevenire l’annientamento della vita sul pianeta. L’ex astronauta Jo Fowler, che lavora con la NASA, sembra aver trovato una soluzione al problema, in grado di mettere in salvo tutti.

Peccato che mancano pochissime settimane al violento impatto e gli unici a dare credito alla sua tesi sono l’astronauta e collega Brian Harper e KC Houseman. I tre eroi tenteranno una missione impossibile nello spazio e scopriranno qualcosa di inimaginabile, che finora l’essere umano ha sempre ignorato: la Luna, in verità, non è esattamente quello che abbiamo creduto per secoli e secoli.

Il pubblico che ama gli effetti speciali ad alto budget non rimarrà deluso. Moonfall garantisce un intrattenimento da brivido. La scienza, tuttavia, passa in secondo piano in questa storia immaginaria. E va bene!

ArianeGroup
L’improbabile e coraggiosa troupe di Moonfall. Crediti: Metropolitan Films

Cosa pensano gli ingegneri di ArianeGroup

Prima di tutto, gli ingegneri di ArianeGroup sono intenti a rassicurarci. Le leggi della fisica sono indiscutibili: la Luna rimarrà il nostro satellite per i prossimi 14 miliardi di anni. Ciò tiene conto del fatto che la sfera lunare si sta allontanando dalla Terra ad un ritmo di 3,8 centimetri all’anno.

Questo, tuttavia, è ciò che sta accadendo, nel film di Emmerich. Mentre la Luna sta sfrecciando verso la Terra, l’equipaggio trova collettivamente un modo per lanciare una navetta spaziale in pensione per contrastare la minaccia. Gli ingegneri di ArianeGroup hanno molto da dire a questo proposito, per non parlare delle poche settimane necessarie per preparare il volo. È importante ricordare che i veicoli di lancio sono velivoli estremamente complessi.

Ci vogliono non meno di 40 ingegneri di grande esperienza per coordinare un lancio di Ariane 5 nella sala di controllo di Jupiter nello spazioporto europeo di Kourou, nella Guyana francese. Decine di tecnici alla base di lancio seguono una procedura cronologica e gestiscono il lanciatore. Per non parlare delle centinaia di altri che lavorano sulla gestione dei sistemi, sull’integrazione di veicoli spaziali e payload, sul trasporto alla rampa di lancio e sul rifornimento.

Nel film, la Luna si scopre essere una megastruttura gigantesca e vuota che contiene una stella. La sua struttura interna è costituita da specchi e pannelli solari che traggono energia dalla sua stella catturata. L’esistenza, tuttavia, di una tale struttura è estremamente improbabile. Il suo materiale dovrebbe essere abbastanza resistente da impedire alla sfera di dimensioni straordinarie di disintegrarsi. Un altro problema: la sfera non sarebbe in grado di esercitare un’attrazione gravitazionale stabile sulla sua stella.

Altre visioni

L’agenzia spaziale francese CNES ha pubblicato un articolo sull’argomento per rassicurare sul fatto che l’umanità non è in pericolo.

La Luna è molto importante nel sistema Terra-Luna poiché consente di stabilizzare l’inclinazione dell’asse di rotazione terrestre su se stessa, il che significa che la Terra subisce variazioni stagionali abbastanza piccole sulla scala di un milione di anni. D’altra parte, il pianeta Marte ad esempio, che non ha una grande luna, subisce variazioni climatiche significative perché l’inclinazione del suo asse di rotazione può variare di 40 ° su 100.000 anni. Inoltre, un’ipotesi attualmente controversa dimostrerebbe che la Luna ha un’influenza sulla geodinamo della Terra permettendole così di mantenere il suo nucleo liquido in stato e quindi il suo campo magnetico e l’atmosfera. 

Afferma Francis Rocard, responsabile dei programmi di esplorazione del sistema solare del CNES.

Lascia un commento