Home » Alitalia addio. Cominciata la transizione verso ITA: disponibili i biglietti

Alitalia addio. Cominciata la transizione verso ITA: disponibili i biglietti

Alitalia sta per fare posto ad ITA: con la vendita dei nuovi biglietti prosegue la transizione verso la nuova compagnia, non senza intoppi

Categorie SpaceMix

Sempre più vicino l’addio ai voli di Alitalia: l’ex compagnia di bandiera lascerà il posto ad ITA(Italia Trasporto Aereo) a metà ottobre ma la transizione è già iniziata e sul sito della nuova azienda sono già disponibili i biglietti.

I passi della transizione da Alitalia ad ITA

Dopo l’intesa trovata tra governo e commissione europea per la nascita della nuova azienda di trasporto aereo, per ITA sono cominciati gli iter burocratici e tecnici per l’inizio delle attività.

Lo scorso 18 Agosto, uno dei tasselli più importanti è stato messo al suo posto: ITA ha ottenuto il via libera dall’ENAC (Ente Nazionale per l’Aviazione Civile) che le ha conferito il Certificato di Operatore Aereo (Coa) e la Licenza di Esercizio di Trasporto Aereo.

Lo stesso ente in una nota rilasciata da Alessio Quaranta, suo direttore generale, ha spiegato che “Il rilascio del Coa attesta che la compagnia aerea è in possesso della capacità professionale e dell’organizzazione aziendale necessarie ad assicurare l’esercizio dei propri aeromobili in condizioni di sicurezza”. Inoltre la nota aggiunge che ” La licenza di operatore aereo costituisce il provvedimento finale relativo alle verifiche giuridico-amministrative ed economico-finanziarie, oltre che tecnicooperative. Con il possesso del Coa e della licenza di operatore aereo la società può avviare la vendita di biglietti“.

Proprio l’inizio delle operazioni di vendita dei biglietti è tra le maggiori novità degli ultimi giorni. Il sito www.itaspa.com è già attivo da qualche giorno e permette di prenotare voli a partire dal 15 Ottobre, giorno dell’ufficiale entrata in servizio della compagnia. Il sito ha una veste grafica provvisoria simile a quella di Alitalia.

Schermata del nuovo sito di ITA per la prenotazione dei biglietti

L’attuale flotta serve destinazioni diverse da quelle di Alitalia e in particolare si registrano alcune carenze sul piano dei voli intercontinentale. Tra le assenze spiccano quella dei biglietti per New York (al momento irraggiungibile sia da Roma che da Milano) oltre che quella di Tokyo (non prenotabile per i viaggiatori che volessero partire da Malpensa). Le destinazioni sono previste tra quelle servite dalla flotta di 52 aerei di ITA, ma al momento non è ancora possibile prenotare i biglietti.

A proposito della flotta, i 52 aerei attuali verranno ampliati a 105 entro il 2025, coi primi 10 nuovi mezzi che saranno disponibili già dall’anno prossimo.

A questo primo ampliamento, dovrebbe seguirne uno del personale che dai 2750/2950 attuali dovrebbe raggiungere le 3200 persone (ben lontano dai 10000 dipendenti occupati attualmente in Alitalia).

La dismissione di Alitalia e il problema dei biglietti

Mentre procede la preparazione per l’esordio di ITA, la vecchia compagnia di bandiera Alitalia si prepara a chiudere definitivamente i battenti.

Attualmente la compagnia è in amministrazione controllata. Fino al 25 Agosto era ancora possibile acquistare biglietti oltre la data del 14 Ottobre (ultimo giorno di operazioni per l’ex compagnia di bandiera).

Accortasi dell’errore, Alitalia ha dovuto dapprima interrompere le vendite e poi diramare una nota per chiarire la questione:

Alitalia in Amministrazione Straordinaria dalla mezzanotte del 25 agosto non venderà più biglietti per voli dal 15 ottobre 2021. Contestualmente invierà una comunicazione tempestiva e diretta, tramite e-mail, ai clienti che hanno acquistato voli in partenza dal 15 ottobre. Al fine di garantire la piena tutela dei consumatori, verrà data la possibilità di sostituire il volo con un altro equivalente gestito dalla Compagnia entro il 14 ottobre; altrimenti sarà possibile ricevere il rimborso integrale del biglietto.

Con la possibilità di acquistare i biglietti hanno dunque avuto inizio le operazioni per la transizione da Alitalia, che con alterne fortune ha fatto la storia della recente aviazione civile italiana, alla neonata ITA. Sperando che questa volta le cose vadano per il verso giusto, anche se le premesse non sono delle migliori.

Lascia un commento