Home » Airspeeder Mk3: la prima auto elettrica volante ha preso il volo

Airspeeder Mk3: la prima auto elettrica volante ha preso il volo

Si è concluso con successo il primo test di volo in Australia per Airspeeder Mk3, la prima auto elettrica volante

Categorie Aviazione

Nel deserto dell’Australia meridionale si è concluso con successo il primo test di volo per un nuovo tipo di velivolo. Si tratta dell’Airspeeder Mk3, la prima auto elettrica volante, che permetterà in un futuro non troppo lontano di effettuare un nuovo tipo di gare aeree. Infatti, questo tipo di velivolo rappresenta la prima auto elettrica volante da competizione. Grazie all’esito positivo del test di volo avvenuto nel sud dell’Australia, sono state autorizzate le prime tre gare senza pilota. Queste si svolgeranno con un massimo di quattro squadre con due piloti ciascuna e le date verranno annunciate nell’estate 2021. Le gare con pilota umano a bordo invece sono previste per il 2022.

Il progetto della prima auto elettrica volante

auto elettrica volante

La prima auto elettrica volante, l’Airspeeder Mk3 è stata progettata dall’omonima azienda australiana. Ad occuparsi della costruzione è stato un team di ingegneri della McLaren, della Jaguar, del Rolls-Royce, di Boeing e di Brabham. Matthew Pearson, fondatore sia della società Airspeeder che della società Alauda Aeronautics ha affermato:

Il mondo è pronto per la mobilità aerea avanzata e siamo orgogliosi di fare la storia introducendo la prima serie di corse al mondo per auto volanti elettriche

Attualmente in Australia gli ingegneri e i tecnici stanno lavorando alla produzione dei primi dieci prototipi. Questi modelli sono chiamati con l’acronimo eVTOL, che sta per Electric Vertical Take-Off and Landing. Si tratta quindi di veicoli elettrici a decollo e atterraggio verticale. Grazie ad apposite piattaforme che verranno progettate e installate, sarà possibile impiegare questi modelli anche in ambito urbano, sui tetti di edifici e palazzi.

Le caratteristiche di Airspeeder Mk3

Il primo test di volo per la nuova auto elettrica volante è avvenuto nel sud dell’Australia e senza pilota a bordo. Il controllo del velivolo Airspeeder Mk3, infatti, è stato effettuato da un pilota da remoto sotto il controllo della Civil Aviation Safety Authority. L’esito positivo del test di volo rappresenta una bella notizia per tutti gli appassionati. Infatti, grazie a questo successo è stato possibile autorizzare le prossime gare senza pilota che si terranno entro il 2021.

L’Airspeeder Mk3 è un veicolo elettrico a decollo e atterraggio verticale ed è costruito in fibra di carbonio. Il suo peso è di 130 kg e ne può sollevare circa 80, raggiungendo l’altitudine massima di 500 metri e la velocità di 100 km/h in 2,8 secondi. Il controllo avviene da remoto e i piloti si trovano all’interno di un simulatore che ricrea esattamente la cabina di pilotaggio a bordo.

La navicella è dotata di otto rotori e batterie sostituibili con 300 kW di potenza. Poiché l’autonomia di volo è di soli 15-20 minuti, il veicolo è stato progettato in modo da poter effettuare rapidamente la sostituzione delle batterie. La squadra dedicata infatti completerà il ricambio in soli venti secondi, analogamente a quanto accade per le gare da corsa tradizionali. Per evitare le collisioni ogni velivolo sarà dotato di tecnologia di telerilevamento LIDAR e di sistemi radar. Tutto questo contribuisce a creare un velivolo il cui design è un mix tra un elicottero, un aereo da combattimento e un’auto da corsa di Formula 1.

FONTI VERIFICATE

AIRSPEEDER – The Electric Flying Car Racing Series

Lascia un commento